"La terra e le stagioni" chiude la rassegna "Libri aperti" a Gabicce Mare

1' di lettura 24/07/2021 - “La terra e le stagioni” è un titolo efferato, scriveva il poeta marchigiano Francesco Scarabicchi, niente affatto idilliaco e gentile, leopardesco come dice il poeta pesarese Gianni D’ Elia, ma estremamente pericoloso e pieno di insidie”

Lunedì 26 luglio alle 21 nei Giardini Unità d'Italia - Terrazza della Cultura, ci troveremo a conversare e a riflettere sul libro di Maria Cristina Casoni ed Elisabetta Pigliapoco, che hanno raccolto le riflessioni di poeti e scrittori delle Marche cercando di individuare e definire il ruolo del modello marchigiano nella letteratura contemporanea.

Maria Cristina Casoni è nata a Jesi dove vive e insegna lettere presso IIS Galileo Galilei. Organizza eventi e promuove l'aggiornamento di scuola secondaria su temi legati alla contemporaneità. Ha collaborato con il centro di documentazione sulla poesia italiana contemporanea.

Elisabetta Pigliapoco, è nata a Jesi dove insegna lettere all’ITET Cuppari. Nel 2018 ha pubblicato il suo primo libro di poesia, La luce di taglio, Archinto E’autrice di saggi e collabora alla rivista Pelagos ed organizza eventi e incontri di poesia e narrativa contemporanea. Ha collaborato con il centro di documentazione sulla poesia italiana contemporanea.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2021 alle 09:38 sul giornale del 25 luglio 2021 - 295 letture

In questo articolo si parla di attualità, gabicce mare, Comune di Gabicce Mare, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cbSP





logoEV