Green pass obbligatorio dal 6 agosto per viaggi, palestre, eventi e ristoranti: ecco cosa cambia

green pass covid| 3' di lettura 23/07/2021 - Green pass obbligatorio in Italia a partire dal prossimo 6 agosto. La certificazione introduce nuove modalità di accesso ad eventi, palestre, bar e ristoranti.

La ripresa dei contagi da Covid 19 e il rallentamento della campagna vaccinale ha imposto una accelerazione alla cabina di regia già da giorni al lavoro sul green pass. Dopo il confronto con le Regioni, il premier Mario Draghi ha illustrato, insieme al ministro della Salute Roberto Speranza, il nuovo Decreto Covid approvato dal Consiglio dei Ministri.

Dal 6 agosto servirà il green pass per consumare al chiuso nei bar (ma non serve per le consumazioni al bancone) e nei ristoranti, per andare in palestra, in piscina, nei centri sportivi al chiuso, nei centri benessere, al cinema, a teatro, ai musei, alle competizioni sportive, ai concerti, per entrare allo stadio, alle fiere, ai parchi tematici e di divertimento. Il green pass servirà anche per i centri sociali e ricreativi, per le sale da gioco, sale bingo e scommesse e per le procedure concorsuali.

“La campagna vaccinale ha permesso all’economia di riprendersi -ha sottolineato il premier Mario Draghi- e il green pass non è un arbitrio, è una condizione per tenere aperte le attività economiche”.

Restano per ora chiuse le discoteche, troppo rischiose per il proliferare del virus anche per chi è in possesso del green pass.

Il green pass in vigore dal 6 agosto viene rilasciato: anche solo con una dose di vaccino ma avrà un durata di 9 mesi a partire dalla data del richiamo, oppure con un tampone negativo nelle 48 ore precedenti l'utilizzo (ma in questo caso il green passa ha una validità di 48 ore) oppure a chi è guarito dal Covid nei sei mesi precedenti (e in questo caso ha una validità di 6 mesi dalla guarigione). Clicca qui per sapere come ottenere il green pass.

Le sanzioni in caso di violazione delle norme sono sia per i titolari e i gestori dei servizi e delle attività che per i clienti e vanno da una multa di 400 a 1000 euro e se la violazione venisse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni.

Cambiano anche i parametri di valutazione degli indici di contagio, scongiurando così il passaggio delle regioni da zona bianca a gialla (o peggio in arancione). I nuovi indicatori faranno riferimento in primis ai ricoveri negli ospedali per Covid e all'occupazione delle terapie intensive. La soglia per il passaggio in zona gialla viene fissata al 10% di occupazione delle terapie intensive e al 15% per i ricoveri in ospedale. Contestualmente è stato prorogato al 31 dicembre 2021 lo stato di emergenza.

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su WhatsApp o Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 371.4439462 alla tua rubrica ed inviaci un messaggio (es.: ok notizie).
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"






Questo è un articolo pubblicato il 23-07-2021 alle 10:22 sul giornale del 24 luglio 2021 - 8645 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pesaro, articolo, covid, green pass

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cbGz