A Fossombrone la mostra del pittore e incisore Giuseppe Diamantini

A Fossombrone la mostra del pittore e incisore Giuseppe Diamantini 2' di lettura 23/07/2021 - Per i 400 anni dalla nascita dell’artista Giuseppe Diamantini il Comune di Fossombrone con il patrocinio e il sostegno della regione marche ha organizzato la mostra che ricorda l’illustre cittadino nato nel 1623 intitolata “Giuseppe Diamantini pittore e incisore dalle Marche a Venezia”.

Circa 35 le opere presenti nella personale esposte nella chiesa di San Filippo e nella Pinacoteca civica del Comune di Fossombrone.

La mostra restituisce finalmente la giusta dimensione dell’artista che fu anche incisore e poeta, collocandolo degnamente nel contesto della pittura del seicento particolarmente vivace e complessa sia nelle Marche da dove Diamantini è partito sia a Venezia.

Visitabile dal 31 luglio fino al 17 ottobre (orari 10-13 e 15-18 tutti i giorni tranne il lunedì) la mostra dimostra la sua importanza dai tanti patrocini di cui gode:

“L’importanza di questa mostra – spiega Amerigo Varotti direttore di Confcommercio che coordina e promuove l’evento - è evidente dalla presenza del patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, di quello della Sovrintendenza Regionale e rientra nel Piano celebrazioni annuali della Regione Marche. A questi si aggiungono i patrocini della Provincia di Pesaro e Urbino e dell’Università di Urbino.

Ulteriore occasione per visitare l’antica “Forum Sempronii” la mostra propone anche restauri eccellenti di opere d’arte e permette di riscoprire un autore molto noto all’epoca ma poco nel paese dove nacque “Proprio per questo – sottolinea Gloria Mei assessore alla cultura e al turismo del Comune di Fossombrone - per i cittadini forsempronesi il costo del biglietto è di solo 1 euro perché vogliamo che siano loro i primi a visitarla”.

Curata da Marco Luzi direttore della Pinacoteca civica di Fossombrone e da Anna Maria Ambrosini Massari dell’Università di Urbino, la mostra propone anche numerose opere inedite provenienti da collezioni private pertanto è occasione unica per i visitatori. Tra i quadri anche una Madonna con bambino e San Bartolomeo recuperato grazie al Monte di Pietà di Fossombrone.






Questo è un articolo pubblicato il 23-07-2021 alle 14:08 sul giornale del 24 luglio 2021 - 948 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, vivere pesaro, articolo, luca senesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cbM5