Licenziata perchè ubriaca al lavoro, torna in hotel e dà in escandescenza: arrestata 32enne

2' di lettura 03/07/2021 - PESARO - Una donna di 32 anni, di origini rumene, è stata arrestata dai carabinieri per minacce aggravate, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale, e ingiurie.

La donna, che era stata licenziata dall'hotel Mediterraneo perchè presentandosi al lavoro ubriaca aveva combinato dei pasticci con i clienti, in cerca di resa, giovedì pomeriggio alle 18 è entrata in hotel, nuovamente sotto l'effetto di alcol.

Una volta dentro ha iniziato a inveire e insultare la proprietaria in maniera pesante, tanto da dovere richiedere l'intervento di una pattiuglia del nucleo operativo radiomobile dei carabinieri di Pesaro.

I militari, giunti sul posto, hanno tentato invano di riportarla alla calma, ma la donna non si è voluta allontanare dall'hotel continuando ad inveire contro la responsabile e pronunciando parole grosse "ti ucciderò". A quel punto la donna è stata caricata in auto, mentre in preda all'alcol ha iniziato a dare calci all'abitacolo. Portata in caserma è stata denunciata per minacce aggravate, sanzionata per ubriachezza e lasciata libera.

Nemmeno il tempo di uscire dalla caserma che la 32enne è ritornata immediatamente in hotel e nuovamente è stata allertata un'altra pattuglia. I militari hanno tentato di tutto per riportarla alla ragione, anche un cliente per tranquilizzarla si è offerto di accompagnarla a casa in auto. All'inizio la donna ha accettato il passaggio, poi è scesa dal mezzo prendendo a male parole anche il cliente, mentre ubriaca ha continuato a bere, passeggiando per lungo tempo di fronte all'albergo prima di allontanarsi.

Quando la situazione pareva conclusa ecco che la donna è tornata, scavalcata la recinzione sul retro dell'albergo è entrata. Ad accorgersi della sua presenza alcuni dipendenti dell'hotel che la trovano in cucina mentre mangia. I carabinieri rintervengono e la donna perde la testa, si abbraccia ad un barile di birra alla spina e, mentre il portiere di notte cerca di liberarla, lei perde la testa e inizia a spintonare e dare calci ferendo ad un ginocchio un militare.

Dopo oltre 4 ore di interventi, alle 22.30, la 32enne viene arrestata per resistenza, portata in caserma e denunciata per minacce aggravate, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale e ingiurie.

Ieri la direttissima con convalida dell'arresto. Il carabiniere ferito se la caverà in 7 giorni.


Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su WhatsApp o Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 371.4439462 alla tua rubrica ed inviaci un messaggio (es.: ok notizie).
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"






Questo è un articolo pubblicato il 03-07-2021 alle 01:59 sul giornale del 04 luglio 2021 - 16952 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b9Uz





qrcode