Amianto problema irrisolto: venerdì 25 giugno incontro all’Auditorium di Marche Multiservizi

2' di lettura 23/06/2021 - Il Circolo Legambiente ed il Comitato ONA (Osservatorio Nazionale Amianto) di Pesaro hanno indetto per il giorno 25 giugno p.v. alle ore 17:00 presso l’Auditorium di Marche Multiservizi (via Toscana, 82 - Pesaro) una conferenza dal titolo “Amianto problema irrisolto”.

Questa iniziativa fa parte della campagna “Liberi dai Veleni” che ha come obiettivo quello di risanare l’Ambiente e di tutelare la Salute dei cittadini in tutti i territori inquinati d’Italia. Nel nostro Paese (ed anche nella Provincia di Pesaro ed Urbino) questa fibra killer continua ad essere ancora molto diffusa, costituendo una seria minaccia (in Italia si contano ancora 6000 morti premature all’anno per amianto), nonostante la L. 257/92 l’abbia messa al bando. A rendere più grave la situazione sono i ritardi degli enti preposti individuati dalla legge che non hanno promosso le attività necessarie quali il censimento e la mappatura dei siti; non hanno predisposto le bonifiche dei siti contaminati che, a tutt’oggi, procedono con molto rilento. Allo stesso modo sono mancate campagne di informazione e sensibilizzazione dei cittadini, così come non sono stati costituiti siti appositi in cui poter conferire l’amianto derivante dalle bonifiche.

Le Organizzazioni promotrici dell’iniziativa intendono confrontarsi con la Regione Marche, con gli enti locali (Provincia e Comuni), nonché con le organizzazioni imprenditoriali, al fine di promuovere una campagna di effettiva messa al bando dell’amianto nella nostra Provincia, cogliendo anche l’occasione offerta dagli incentivi per la sostituzione delle coperture in cemento- amianto con pannelli fotovoltaici. La Regione Marche ha di recente approvato un finanziamento di 4 milioni per procedere alla bonifica di ospedali ed edifici adibiti alla sanità pubblica e 200 mila euro saranno destinati ai privati per la bonifica delle loro attività.

Sarebbe necessario un progetto di carattere nazionale per procedere alla bonifica di tutti i siti presenti nel nostro territorio, tanto più che con il Recovery Fund potremmo disporre delle risorse necessarie ed al tempo stesso rientrare negli obiettivi del risanamento ambientale.

Le Organizzazioni promotrici auspicano, inoltre, che lo Stato preveda l’erogazione di un contributo economico per consentire le bonifiche ai privati, analogamente all’Ecobonus del 110%. Allo stesso modo ci vorrebbe una legislazione più stringente al fine di istituire dei siti in cui smaltire l’amianto (attualmente, in Italia, ci sono solo due discariche che accolgono l’amianto da bonifiche).

Saranno presenti i rappresentanti delle Amministrazioni Comunali che hanno patrocinato l’iniziativa; interverrà l’Amministrazione Provinciale, il Direttore dell’ARPAM di Ancona, il Comandante dei Vigili del Fuoco di Pesaro ed un rappresentante di Marche Multiservizi, che potranno riferire delle loro esperienze.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2021 alle 18:25 sul giornale del 24 giugno 2021 - 411 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Legambiente Pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8pJ