TAU Teatri Antichi Uniti: 38 spettacoli in 18 splendidi siti archeologici della regione

piero pelù 8' di lettura 22/06/2021 - Regione Marche, AMAT – circuito multidisciplinare di teatro, musica, danza e circo contemporaneo delle Marche –, MiC e i Comuni del territorio - Ancona, Ascoli Piceno, Caldarola, Castelleone di Suasa, Corinaldo, Fabriano, Falerone, Fano, Fermo, Macerata, Matelica, Monte Rinaldo, Osimo, Pesaro, Porto San Giorgio, San Severino Marche, Sirolo, Urbisaglia- rinnovano l’appuntamento con il TAU/Teatri Antichi Uniti, rassegna regionale di teatro classico che in una coniugazione funzionale e gradevole di beni e attività culturali offre l’opportunità di fruire i luoghi di interesse archeologico per la spettacolarizzazione restituendoli a un ampio uso.

TAU Teatri Antichi Uniti è un prezioso luogo di incontro tra le ricchezze archeologiche della regione e i contenuti di spettacolo che da 23 anni è un fiore all’’occhiello della scena nazionale. 38 appuntamenti in 18 splendidi siti archeologici della regione per una proposta che spazia dalle migliori esperienze della scena nazionale ai lavori di talentuosi artisti Made in Marche.

L’inaugurazione del TAU il 28 e 29 giugno nel cortile di Palazzo Buonaccorsi è affidata a Eneide. La profezia del pendolo uno spettacolo di RadioTeatro di Luca Violini, una delle più importanti e note voci nel panorama del doppiaggio cinematografico, documentaristico, pubblicitario, televisivo e radiofonico nazionale, su testo di Paolo Logli e musica di Davide Mancini. Lo spettacolo – prodotto da Quelli che con la voce… - è in scena anche al Chiostro di San Francesco di Osimo il 15 luglio e in Piazza San Francesco a Matelica il 16 luglio. Aldo Cazzullo con la partecipazione straordinaria di Piero Pelù conducono il pubblico alla scoperta di Dante con A riveder le stelle, regia di Angelo Generali, il 3 luglio all’Anfiteatro Romano di Urbisaglia e il 4 luglio al Parco Miralfiore di Pesaro.

Dal 15 al 18 luglio il TAU torna e incrociare il suo percorso con Insuasa Festival in collaborazione con Collettivo CollegaMenti proponendo quattro appuntamenti all’Anfiteatro Romano di Castelleone di Suasa: il 15 Troiane della compagnia Fools, regia e drammaturgia di Luigi Orfeo; il 16 Antigone. Monologo per donna sola di Anomalia Teatro di e con Debora Benincasa, regia di Amedeo Anfuso; il 17 A.D.E. A.lcesti D.i E.uripide di Liberaimago, testo e regia di Fabio Pisano e il 18 Oscae Personae di La Mansarda Teatro dell’Orco, di Roberta Sandias messa in scena di Maurizio Azzurro. Dal secondo libro dell’Eneide nasce La caduta di Troia, ne è interprete Massimo Popolizio, voce magnetica e inconfondibile, tra gli attori più importanti del panorama nazionale, il 20 luglio all’Anfiteatro Romano di Urbisaglia. Dall’Olimpo, scendono sul palco gli dei a divertire e coinvolgere il pubblico con la spudorata beffa che solo una divina perversione può escogitare, a danno dell’ignaro Anfitrione che dà il titolo allo spettacolo con Debora Caprioglio e Franco Oppini diretti da Livio Galassi in scena il 22 e 23 luglio al Teatro Romano di Ascoli Piceno.

La Corte della Mole Vanvitelliana ad Ancona ospita il 23 luglio un concerto speciale per il TAU di Remo Anzovino al pianoforte accompagnato dal violoncellista Anselmo Pelliccioni (voce essenziale delle colonne sonore del Maestro), una serie di musiche estratte dal suo repertorio, in grado di tradurre, in un vero e proprio viaggio immaginifico, le emozioni che le grandi opere dell'arte classica suscitano, eseguendo in prima assoluta alcune delle musiche composte per il film su Pompei, in uscita nella prossima stagione. Il TAU torna a far tappa all’Anfiteatro Romano di Urbisaglia con Prometeo da Eschilo interpretato da Edoardo Siravo per la regia di Patrick Rossi Gastaldi. Una splendida Laura Morante porta in scena il 28 luglio al Teatro Romano di Falerone, il 10 agosto alla ex Chiesa di San Francesco a Fano, l’11 e 12 agosto al Teatro Romano di Ascoli Piceno, Medea di Euripide, personaggio che rappresenta l’indicibile e l’irrappresentabile del cuore umano nelle sue pieghe più profonde e nelle sue parti più oscure, dove istinto e intelletto, passione e ragione si mescolano e si confondono.

Doppio appuntamento con La morte della Pizia di Friedrich Dürrenmatt con Daniele Pecci e Chiara Di Benedetto al violoncello: il 30 luglio a Monte Rinaldo (Area archeologica La Cuma) e il 31 luglio a Matelica (Piazza San Francesco). Cassandra o dell’inganno di Elisabetta Pozzi, tra le maggiori artiste della scena italiana che da molti anni lavora intorno ai grandi temi ed archetipi del mito, giunge il 30 luglio all’Area Archeologica Santa Maria in Portuno di Corinaldo. Ancora crocevia di percorsi, questa volta con EPOS. Visioni insolite di uomini, miti ed eroi in collaborazione con Proscenio Teatro il TAU propone il 1 agosto alla Rocca Tiepolo di Porto San Giorgio La storia di Antigone. Favola in musica per cornacchie, cani selvatici, maledizioni, tiranni, sepolcri & fanciulle in fiore con Anita Caprioli, attrice sensibile e colta che si cimenta in una rilettura dell’Antigone attraverso il testo della scrittrice scozzese Ali Smith, scelto da Alessandro Baricco come una delle storie “da salvare”, in un perfetto connubio con le melodie del cantante e musicista Didie Caria. L’antica tragedia di Antigone è al centro di Antigone Quartet concerto, il 3 e 4 agosto al Teatro Romano di Ascoli Piceno, firmato da due dei più importanti attori del teatro italiano, Elena Bucci e Marco Sgrosso de Le Belle Bandiere, che interpreteranno tutti i personaggi del testo sofocleo. Le loro parole ritrovano l’antica profondità ritmica grazie al contributo sonoro di Raffaele Bassetti e alle musiche originali di Dimitri Sillato, storici collaboratori della compagnia di Russi.

La comicità intelligente di Paolo Cevoli racconta il 5 agosto all’Anfiteatro del Parco Miralfiore di Pesaro La sagra famiglia, storia personale di padre e di figlio paragonata con ironia e leggerezza ai grandi classici. Il Teatro Gentile di Fabriano conferma la sua vocazione di luogo di creazione artistica ospitando la residenza di allestimento di Tutto brucia di Motus, uno dei gruppi più amati e seguiti a livello internazionale diretta da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò. Coproduzione con il Teatro di Roma e Kunstencentrum Vooruit (BE), Tutto brucia è presentato in anteprima al Gentile l’8 agosto, in attesa del debutto nazionale previsto a settembre al Teatro India di Roma. Il titolo viene da una frase di Cassandra nella riscrittura delle Troiane di Jean Paul Sarte e già di per sé mette a nudo la traiettoria di questo progetto: “Sarà un percorso di ricerca stratificato che, dalle funeste visioni delle Troiane di Euripide, andrà a intercettare, parallelamente, le voci delle nuove schiave di oggi”.

TAU Teatri Antichi Uniti offre anche un’occasione di valorizzazione dei tanti talenti del territorio marchigiano. Il 9 luglio, sempre nella prospettiva di incontro tra percorsi condivisi, nell’Area Archeologica I Pini di Sirolo, per Radici Festival in collaborazione con Collettivo CollegaMenti è la volta di Enea Profugo lezione recitata su testo di Franco Pezzini e interpretazione di Andrea Caimmi. Nell’ambito di SPARSE Supporting & Promoting Arts in Rural Settlements of Europe, progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Creative Europe, giunge il 10 luglio a Caldarola, in Piazza Vittorio Emanuele II, Circe. L’altra Odissea di e con Isabella Carloni, un racconto in forma di performance per canto, voce ed elettronica digitale dell’altra faccia del mito della maga seducente che Ulisse incontra nel suo lungo viaggio di ritorno a casa. Dopo i tre grandi poemi dell’antichità (Iliade, Odissea, Eneide) indagati negli anni scorsi, i Teatri di San Severino con Francesco Rapaccioni propongono il 26 luglio Metamorfosi al Parco Archeologico di Septempeda, Terme Romane. Dal 31 luglio al 2 agosto è la volta di Terra di Nessuno, spettacolo itinerante in auto nel territorio del comune di Fermo ispirato all’Odissea di Omero ideato e diretto da Gabriele Claretti. Un racconto sulla figura letteraria di Calypso delineata nell'Odissea di Omero nei suoi significati mitologici, simbolici e culturali è proposto il 5 maggio in Piazza San Francesco a Matelica da Cesare Catà e Cecilia Menghini in Nell'incanto di Calypso. Lezione-spettacolo sulla dea di Ogigia. Trittico di proposte a Rocca Tiepolo a Porto San Giorgio per EPOS. Visioni insolite di uomini, miti ed eroi in collaborazione con Proscenio Teatro: il 7 agosto Edoardo Ripani presenta Fratelli. Qual doglia incombe sulla mia città?, un lavoro con al centro la tragica vicenda di Patrizio e Roberto Peci ancora oggi una ferita aperta per tutti i sambenedettesi, il 13 agosto e il 20 agosto due tappe di Standup tragedy. Odissea avventure di un marinaio con Stefano Tosoni e Stefano De Bernardin, Castaway, in scena anche a Matelica il 10 agosto in Piazza San Francesco, e La leggenda di un uomo straordinario.

Il TAU non è solo una rassegna di spettacoli ma si conferma occasione privilegiata per scoprire posti di antica bellezza. Ad arricchire la proposta per il pubblico, prima di molti spettacoli tornano gli AperiTAU. Passeggiate di storia: visite guidate gratuite alle aree archeologiche e ad altri luoghi di grande interesse culturale, naturalistico e archeologico.

Inizio spettacoli ore 21.30, Pesaro ore 21.15, Monte Rinaldo e Sirolo ore 19, Fermo ore 18. Vendita biglietti on line su www.vivaticket.com e biglietterie del circuito. Informazioni su www.amatmarche.net, 071 2072439.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-06-2021 alle 14:48 sul giornale del 23 giugno 2021 - 575 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, pesaro, piero pelù, amat marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8b5





logoEV