Nel segno della rinascita e della ripresa i dati dell’economia provinciale

Cna Pesaro Alberto Barilari e Moreno Bordoni 3' di lettura 18/06/2021 - Si apre nel segno delle riaperture e della ripresa economica l’Assemblea elettiva della CNA di Pesaro e Urbino che si terrà (in presenza), domenica 20 giugno, con inizio alle ore 9.30 nell’insolita e suggestiva cornice di un’azienda, la Neomec, fiore all’occhiello della meccanica, a Villa Ceccolini di Pesaro.

Si tratta del momento conclusivo di una lunga campagna congressuale che si rinnova ogni quattro anni e che dal mese di aprile ha visto decine di assemblee elettive (in modalità online), che hanno visto coinvolti i territori ed i mestieri rappresentati dalla CNA nella provincia. Con centinaia di imprenditori collegati, CNA ha provveduto in queste iniziative ad eleggere i nuovi presidenti ed i delegati all’iniziativa di domenica. Nel corso dell’assemblea elettiva (la 22esima nei 74 anni di storia della CNA di Pesaro e Urbino), si parlerà di bilanci ma anche di strategie e programmi per il futuro della più grande associazione della provincia (la decima nel sistema nazionale CNA) con 5.147 imprese associate; 5.749 pensionati e 2.689 cittadini iscritti.

L’Assemblea elettiva, alla quale parteciperanno tra gli altri il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci ed il segretario generale della CNA, Sergio Silvestrini, servirà anche ad analizzare le dinamiche registrate in questi primi mesi del 2021. In attesa dei dati del secondo trimestre, che saranno resi noti a giorni, è già possibile individuare una tendenza.

Secondo i dati raccolti dal Centro Studi regionale della CNA, le dinamiche delle imprese attive dei primi 5 mesi del 2021 premiano la provincia di Pesaro e Urbino che le incrementa dello 0,45% (152 imprese in più a maggio 2021 rispetto a dicembre 2020), contro il + 0,21% della regione. Ora la consistenza è di 34.084 imprese attive, in leggera crescita (nonostante l’anno terribile della pandemia), rispetto al 2020 che ne registrava attive 34.061.

Anche i dati relativi all’export sono confortanti. Le esportazioni della provincia di Pesaro e Urbino sono cresciute del 21,2%, il dato più favorevole tra le province marchigiane e decisamente migliore rispetto a quello regionale, dove le esportazioni sono cresciute invece del 3,3% . Anche considerando le esportazioni complessive marchigiane al netto degli articoli farmaceutici (riconducibili all’attività della nota multinazionale localizzata nella provincia) si vede che le esportazioni della provincia di PU crescono nel primo trimestre 2021 in rapporto allo stesso trimestre dell’anno prima, molto più del buon +13,3% che si registra per le Marche; un dato decisamente positivo e indice di una buona capacità di intercettare la ripresa della domanda estera.

All’assemblea elettiva della CNA di Pesaro e Urbino parteciperanno anche il presidente della Camera di Commercio delle Marche, Gino Sabatini, il presidente del Confidi regionale Uni.co., Maurizio Paradisi. Dopo la relazione del presidente uscente Alberto Barilari, ci sarà quello del segretario della CNA Pesaro e Urbino, Moreno Bordoni. Le conclusioni della parte pubblica saranno affidate al segretario generale nazionale, Sergio Silvestrini.

A conclusione della parte pubblica si provvederà a celebrare quella privata che prevede il rinnovo di tutte le cariche istituzionali e di rappresentanza della CNA di Pesaro e Urbino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2021 alle 11:36 sul giornale del 19 giugno 2021 - 379 letture

In questo articolo si parla di attualità, CNA Pesaro, cna pesaro e urbino, alberto barilari, moreno bordoni, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7Fk





logoEV
logoEV