A Pesaro decollano le immatricolazioni di auto elettriche

auto elettriche e ibride 4' di lettura 18/06/2021 - In provincia di Pesaro iniziano a essere sensibili i numeri delle immatricolazioni di auto elettriche o ibride elettriche, che nello scorso mese di maggio hanno rappresentato il 30 per cento del totale. E anche i costruttori di pneumatici si adeguano a questa tendenza.

Nell’ultimo mese di maggio, nella provincia di Pesaro sono state immatricolate in totale 738 autovetture: approfondendo i dati de Il Portale dell’Automobilista, però, scopriamo che il 30% dei modelli acquistati (224 unità) sul nostro territorio è alimentato elettricamente in una delle tre forme attualmente possibili. E quindi, una nuova auto su tre a Pesaro e provincia è “green” e a basso impatto ambientale.

Aumentano le immatricolazioni di auto elettriche

Per la precisione, la modalità di alimentazione preferita è l’ibrido benzina/elettrico, con 178 immatricolazioni (dato maggiore nel mese anche alle immatricolazioni delle auto con motore classico a gasolio, ferme a 137 unità), seguito dalla modalità ibrida gasolio/elettrico (27) e infine dalla motorizzazione completamente elettrica (19 unità), che evidentemente ancora non convince del tutto i nostri concittadini.

Il peso degli incentivi e della disponibilità di punti ricarica

A favorire la scelta di queste tipologie di auto è stato probabilmente anche il fattore legato agli incentivi all’acquisto di tali modelli: a quelli nazionali, infatti, negli ultimi mesi si sono aggiunti anche i contribuiti previsti dalla Regione Emilia Romagna, che offre agli automobilisti un sostegno fino ad un massimo di 191 euro all’anno e per tre anni se acquistano un’autovettura a basso impatto ambientale (coprendo in pratica il costo del bollo auto nel periodo).

Inoltre, un altro elemento che sta convincendo gli automobilisti locali è la possibilità di trovare con relativa facilità un punto per la ricarica dell’automobile: l’Emilia-Romagna è infatti la terza regione in assoluto a livello italiano per numero di punti di ricarica per veicoli elettrici, con oltre 1.800 colonnine sul territorio, dietro solo alla Lombardia che ne ha oltre 3.300 e Piemonte con duemila e davanti ad altre regioni popolose (e piene di auto) come Lazio, Veneto e Toscana, oltre che quelle del Sud dove questa tecnologia è ancora molto indietro.

Gomme per le auto, Continental in prima linea

Di questa tendenza si sono accorte anche le Case costruttrici di pneumatici, che rivolgono sempre più la propria attenzione a questo segmento particolare, destinando i propri sforzi alla creazione di modelli pensati per accompagnare le esigenze dei veicoli elettrici. In particolare, gli automobilisti (anche italiani) e le Case costruttrici della auto si affidano con sempre maggiore preferenza a Continental, che ha sviluppato una serie di soluzioni destinate alle esigenze delle auto elettriche.

Come possiamo vedere sul sito di Euroimport Pneumatici, uno dei principali rivenditori di gomme in Italia, la gamma Continental include almeno 3 prodotti che si rivelano ideali per i veicoli elettrici: l'EcoContact 6, ad esempio, utilizza la mescola Green Chili 2.0 e, grazie alla geometria dei componenti e alla distribuzione delle mescole, è in grado di ridurre la deformazione, la resistenza al rotolamento e il consumo energetico. Le gomme PremiumContact 6 offrono un bilanciamento tra efficienza, guida sportiva e comfort, mentre le gomme ad alte prestazioni SportContact 6 sono progettate per una guida sicura ad alte velocità e assicurano massima stabilità e precisione dello sterzo, grazie all'elevata tenuta su strada e alle prestazioni di frenata.

6 case di auto su 10 scelgono Continental

Il risultato è che, come comunicato dalla stessa azienda tedesca, nel 2020 sei delle dieci principali case automobilistiche del segmento si sono affidate all'esperienza e alla competenza tecnologica di Continental, scegliendolo come fornitore di primo equipaggiamento per i loro veicoli elettrici.

I motivi di questo gradimento sono spiegati da Andreas Schlenke, sviluppatore pneumatici di Continental, che sottolinea innanzitutto come “non esiste un solo pneumatico per tutti i mezzi full electric”: assecondando questo approccio, l’azienda tedesca lavora “da oltre dieci anni allo sviluppo del nostro portfolio per far sì che i nostri prodotti possano soddisfare i requisiti dei veicoli elettrici e, allo stesso tempo, siano in grado di ridurre le emissioni dei mezzi a combustione”. In conclusione, “oggi la nostra gamma di pneumatici è ottimizzata per quasi tutti i tipi di guida e la maggior parte dei nostri prodotti è montata sui veicoli elettrici".






Questo è un articolo pubblicato il 18-06-2021 alle 10:42 sul giornale del 18 giugno 2021 - 182 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, auto elettriche, articolo, auto ibride

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7EU





logoEV
logoEV
logoEV