Ricci al CaterTour: "Bicipolitana, la nostra infrastruttura del benessere"

Ricci al CaterTour 3' di lettura 13/06/2021 - «La biciletta può salvare il mondo? Sì». Così si apre la seconda giornata del CaterTour a Pesaro, tutta dedicata alla mobilità sostenibile. Sul palco di piazza del Popolo il sindaco Matteo Ricci, che ha dialogato con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Enrico Giovannini, incalzati dai conduttori di Caterpillar Massimo Cirri e Sara Zambotti.

Investimenti green per guardare al futuro. «Nel PNRR- afferma il ministro Giovannini - sono previsti circa 600milioni di euro per le ciclabili turistiche e urbane. Una buona notizia per comuni, province e regioni, che possono decidere di fare investimenti già da ora, che poi verranno integrati».

Chi sulle piste ciclabili sta investendo da anni è proprio Pesaro, “Città della Bicicletta”: «Da qualche anno – spiega il sindaco Ricci – siamo una delle prime città ciclabili al mondo. Questo, grazie a Legambiente, che ha creduto nella Bicipolitana. Ci si sta accorgendo sempre più che bici e mobilità sostenibile saranno il futuro. Noi siamo città della bicicletta, possiamo essere a tutti gli effetti un modello nazionale e internazionale. Molte città stanno seguendo il nostro esempio, continueremo a insistere su questa strada, che ci ha portati ad essere un esempio anche oltre confine».

Poi continua: «Non ci accontentiamo mai. Siamo stati fortunati e caparbi, le amministrazioni degli ultimi anni hanno spinto in questa direzione. La Bicipolitana è l’infrastruttura del benessere».

Territori, come motore dello sviluppo sostenibile. «Abbiamo bisogno di ripensare anche la mobilità delle

nostre città. Ogni volta che ci muoviamo ci facciamo tre domande: qual è il mezzo più comodo, quello più

veloce, quello meno costoso. Ora si aggiunge anche il tema della sicurezza, ma non può passare il

messaggio che il mezzo più sicuro sia l’automobile privata. Per la prima volta – continua Ricci – il problema non sono gli investimenti, perché arriveranno tante risorse pubbliche. Ma dobbiamo riuscire a spenderli, per questo dobbiamo essere veloci e semplificare la burocrazia».

L’avvento della biciletta elettrica. «Un’innovazione che cambia la mobilità urbana. Ieri abbiamo inaugurato 50 biciclette a pedalata assistita, che permetteranno a tutti, anche a chi ha difficoltà, di usare le due ruote. Un’innovazione importante, che rafforza ancora di più la tendenza che ci rende “Città della bicicletta”».

Pesaro aderisce alla campagna “Io rispetto il ciclista”. Sul palco di piazza del Popolo, il sindaco insieme a Paola Giannotti, promotrice della campagna “Io rispetto il ciclista”. Una campagna che vuole migliorare la sicurezza e il livello di convivenza tra utenti della strada differenti per mezzo dell'effetto informativo e culturale. Nelle strade di grande percorrenza, verranno posizionati cartelli che invitano gli automobilisti a circolare con precauzione e a sorpassare ad un metro e mezzo di distanza i ciclisti.

Lo sguardo al futuro. Il sindaco annuncia un centro sempre più sostenibile. «Con il nostro mobility manager stiamo studiando un nuovo progetto. Vogliamo eliminare i furgoni in centro storico, creando dei punti di scambio nelle piazzole agli accessi della ztl. I corrieri scaricano la merce e arriveranno ai negozi tramite delle apposite bicilette. Questo – conclude Ricci – è un progetto che vogliamo realizzare».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-06-2021 alle 10:49 sul giornale del 14 giugno 2021 - 390 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Comune di Pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b60o





logoEV
logoEV