Chiusura della Panoramica al traffico, M5S: “Provvedimento spot che rischia di danneggiare le attività economiche”

strada panoramica 3' di lettura 13/06/2021 - “Il giro di vite ad auto e moto nel parco San Bartolo annunciato sulla stampa dalle amministrazioni comunali locali è l'ennesimo spot elettorale che rischia di danneggiare le attività economiche della zona. Come al solito, i nostri politici ragionano a rovescio, proponendo una misura inattuabile che potrebbe addirittura rivelarsi nociva”.

I consiglieri del Movimento 5 Stelle di Gabicce Mare, Monica Melchiorri, Evaristo Mandrelli e Matteo Baldassarri, bocciano il progetto per l'interdizione al traffico veicolare della 'Panoramica' di cui si è ampiamente parlato nei giorni scorsi sui media.

“Siamo alle solite: i politici e le istituzioni, guardandosi bene dal fare la ben che minima autocritica sul loro operato o meglio 'il loro non operato' negli ultimi decenni e anni, cercano subito un colpevole da colpire subito e duramente togliendo ad automobilisti e motociclisti la possibilità di transitare per la 'Panoramica' come se tutte le colpe per lo stato nel quale versa il parco fossero le loro. Sì, avete capito bene, parliamo dei motociclisti e automobilisti che transitano (ancora per poco) per la Panoramica, additati dalle istituzioni locali e supportati dalla stampa in questa campagna denigratoria, manco si trattasse di delinquenti di una qualche categoria o come se già auto e moto non siano già di per se' oggetti più che colpiti da costi, tasse e incombenze di varia natura.

Siamo d'accordo sulla paventata installazione dei 'tutor' e di ogni altro dissuasore della velocità possibile sulla 'Panoramica' e altrove in generale, con l'obiettivo della sicurezza stradale per tutti! Altra cosa è, a nostro avviso, vietare loro il transito per la domenica come esperimento paventando di estendere il divieto a tutto il fine settimana se non a tutta la settimana. Pensiamo alle tantissime attività economiche collocate lungo la Panoramica: bar, ristoranti, alberghi, bed and breakfast. Ma pensiamo anche alle categorie con mobilità ridotta, come anziani e disabili”.

“Da quanti anni – aggiungono i consiglieri – come forza politica proponiamo all'amministrazione una riqualificazione del modello turistico, del prodotto che ancora vendiamo e che è vecchio e sorpassato dal mondo che cambia, un turismo esperienziale, legato ad attività sportive, al benessere e alla natura. Se pensiamo al parco San Bartolo, perché non coinvolgere associazioni e società sportive, come ad esempio il Cai, per avviare davvero una valorizzare della nostra rete sentieristica, come da noi proposto da tempo? Tali realtà saprebbero sicuramente indicarci percorsi che limitano fortemente il passaggio in strada, per svilupparsi in buona parte nei sentieri.

Questa modalità di agire, da parte delle istituzioni locali, che definiremmo modalità a rovescio, la ritroviamo in diversi capi di applicazione come la pretesa da decenni di voler trasformare Gabicce in una 'Città giardino' senza mai fare nulla di concreto, utile e necessario. Si fa la Città giardino per nomina pubblica o divina quindi la si chiude con una Ztl incomprensibile a tutti, tanto che è soggetta necessariamente a continue variazioni, correzioni ad personam. Chicca finale: invece di dotare la così nominata per diritto divino Città giardino di un arredo urbano all'altezza che ne valorizzi la sua peculiare identità, non si fa nulla, ma talmente nulla che per assuefazione al nulla dopo qualche anno (ora e non da ora) si e' iniziato anche a non fare più nessuna manutenzione al vecchio per finire a non pulire neppure più”.


da Consiglieri M5S Comune di Gabicce Mare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-06-2021 alle 19:03 sul giornale del 13 giugno 2021 - 2899 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, gabicce mare, strada panoramica, M5S, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b68d





logoEV
logoEV