Ristoranti, bar, locali pubblici dal primo giugno tante novità

Maria Tullia Ferrari, presidente Horeca-Agroalimentare CNA di Pesaro e Urbino 2' di lettura 20/05/2021 - Mangiare al ristorante e potersi sedere anche ai tavoli al chiuso; tornare a servirsi al bancone del bar; poter partecipare a feste e cerimonie anche se muniti di green pass; riapertura dei negozi dei centri commerciali durante le giornate festive.

Si è parlato di tutto quel che si potrà fare dal primo giugno (e ancora di qualche limitazione), nel corso dell’Assemblea elettiva del settore agroalimentare e ristorazione della CNA di Pesaro e Urbino. Ma non si è discusso solo di norme e protocolli da rispettare anche in questa fase di ripartenza.

All’assemblea congiunta con CNA Ancona si è parlato anche di Pnrr e della importante cifra di 8,6 miliardi di euro destinati alla competitività del sistema alimentare, alla transizione ecologica e digitale, agli incentivi alla sostenibilità integrale, allo sviluppo della logistica per il settore. Non solo. In futuri anche i settori della trasformazione alimentare del servizio alberghiero e della ristorazione saranno chiamati a svolgere la loro parte nel rafforzare la sostenibilità dei sistemi alimentari riducendo la propria impronta ambientale e migliorando l’efficienza energetica aumentando la disponibilità e accessibilità economica di opzioni alimentari sane e sostenibili. Misure illustrate dal responsabile nazionale di CNA Agroalimentare, Gabriele Rotini.

Dopo la prima parte dedicata all’illustrazione delle nuove disposizioni del Decreto del 18 maggio sulle riaperture, illustrato da Francesca Battistelli, consulente della società per la sicurezza e igiene sul lavoro della CNA Master Quality, si è provveduto ad eleggere il nuovo presidente provinciale della categoria proveniente dal settore Horeca (alberghi, ristoranti, bar, birrerie, esercizi pubblici), la più numerosa del comparto agroalimentare con oltre 250 imprese associate alla CNA di Pesaro e Urbino.

Si tratta di Maria Tullia Ferrari, una grande professionista del settore ristorazione. La Ferrari, nata in provincia di Latina, gestisce a Pesaro dal 1998 assieme al marito Maurizio e la famiglia, il ristorante El Ciri, noto per le sue specialità di carne. “Ho accettato questa proposta – ha detto Maria Tullia Ferrari – con entusiasmo certa di poter dare un contributo non solo a rappresentare una categoria importante ma a lavorare per rendere il settore sempre più indirizzato alla qualità e alla sostenibilità”.

Nel corso dell’assemblea è stata anche nominata, in qualità di delegata all’assemblea elettiva provinciale, un’altra donna. Si tratta di Caterina Zonghetti, imprenditrice del settore alimentare e titolare a Pesaro di tre supermercati Coal: in strada Panoramica, via delle Contramine e via Rossi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2021 alle 12:19 sul giornale del 21 maggio 2021 - 1422 letture

In questo articolo si parla di attualità, cna pesaro e urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b3NI





logoEV
logoEV
logoEV