Covid: un anno fa zero pazienti in rianimazione a Pesaro, oggi sono 15

rianimazione pesaro 1' di lettura 17/05/2021 - E' passato un anno ma ancora stiamo vivendo questa terribile pandemia. Nel 2020 grazie al lockdown il reparto di terapia intensiva di Pesaro si era svuotato.

Si sta lentamente allentando la pressione del Covid sugli ospedali marchigiani, nelle ultime settimane si registra un calo dei ricoveri e un aumento dei guariti. Grazie alla campagna vaccinale la diminuzione di positivi si fa più marcata e sempre meno over 60 devono essere intubati per potere respirare.

Mentre un anno fa, 17 maggio 2020, la terapia intensiva di Pesaro segnava la gloriosa cifra "zero", oggi ci sono ancora 15 pazienti ricoverati. A leggerla così, la notizia potrebbe apparire allarmante, ma dobbiamo ricordarci che per svuotare la terapia intensiva ci siamo chiusi in casa per 2 mesi.

Oggi la condizione è migliore, due terapie intensive covid sono state chiuse, la terza è aperta con 15 degenti: sono dati confortanti se consideriamo che due mesi fa erano 42 i pazienti intubati.

A livello regionale, oggi, sono 48 i ricoveri in terapia intensiva, 94, di cui 40 a Pesaro, quelli in aree di semi intensiva, mentre 168 sono in reparti non intensivi.

Nelle ultime 24 ore si sono verificati quattro decessi.

Continuare con le vaccinazioni, mantenere la massima attenzione e il rispetto delle norme anti-covid ci porterà a breve fuori dal tunnel.






Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2021 alle 18:55 sul giornale del 18 maggio 2021 - 2974 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pesaro, terapia intensiva, articolo, coronavirus, covid

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bX8c





logoEV
logoEV
logoEV