Fratelli d'Italia Pesaro: "Ricci fa ancora il 'fenomeno' sulle spalle dei giovanissimi"

Matteo Ricci 2' di lettura 09/05/2021 - Tantissimi ragazzi e ragazze della città, giovanissimi, mi hanno spiegato che...”. Potrebbe essere il ritornello ritmato perfetto per una canzone che si candida a diventare il tormentone dell’estate ormai alle porte. Invece, è l’ennesimo spot social lanciato dal sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, che ormai sta trasformando i giovani in cassa di risonanza delle sue ambizioni mediatico-capitoline.

Che si tratti di tamponi o di ombrelloni, i giovani sono sempre al centro della propaganda di Ricci: le risorse del nostro futuro trasformate in strumenti al servizio della propaganda politica. Questioni complesse ridotte a dirette social domenicali e comparsate in televisione. Triste, ma vero.

Noi tutti abbiamo a cuore le sorti dei nostri figli, e vorremmo il meglio per loro, però dovremmo farlo lontano dai riflettori, misurando bene toni e parole, agendo con la discrezione e l’equilibrio del buon padre di famiglia, a maggior ragione se si riveste un ruolo pubblico, e non con la faciloneria da “fenomeni”.

Ricci ha, implicitamente, dipinto i bagnini come i “cattivoni” di turno che negano spazi ai giovanissimi, che così si trovano costretti a chiedere aiuto al sindaco-eroe: un episodio diseducativo, oltre che politicamente scorretto. E soltanto dopo la diretta social ha inviato la richiesta formale, priva di proposte concrete. Solo un monito, tra l’altro ingiustificabile alla luce delle ben note difficoltà logistiche, indipendenti dalla volontà dei singoli, che complicano le scelte in materia di gestione degli spazi.

Quest’anno i bagnini hanno intenzione di privilegiare i turisti, mentre l’estate scorsa avevano avuto un occhio di riguardo per i giovani, incorrendo per questo in problemi. Si tratta di decisioni imprenditoriali finalizzate non a penalizzare qualcuno, come si vuole lasciare intendere, ma a garantire il migliore servizio possibile alla collettività in un contesto complicato.

Sarà una coincidenza, ma questa ennesima “ricciata”, condita con l’annuncio del lancio del bando comunale per la gestione di alcuni spazi della spiaggia libera, è andata in scena nelle stesse ore in cui la Giunta regionale approvava le nuove linee guida per le spiagge, meno restrittive dell’anno scorso, anche se non al punto tale da risolvere il problema della riduzione dei posti complessivi disponibili.

Che Ricci abbia usato i giovani per farsi ancora una volta pubblicità e far passare in secondo piano il provvedimento della Regione? A pensar male si fa peccato, ma, come diceva qualcuno, “spesso ci si azzecca”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2021 alle 12:42 sul giornale del 10 maggio 2021 - 2502 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, matteo ricci, Fdi Pesaro, Marco Lonigro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2lm