Girolomoni e Gerboni replicano al M5s di Gabicce Mare: “Chiarezza e non false informazioni sulle Consulte di Quartiere”

Girolomoni e Gerboni gabicce mare 3' di lettura 28/04/2021 - “Dopo aver letto il comunicato stampa in merito alle Consulte di quartiere presentato dal movimento 5s di Gabicce Mare, si rimane senza parole” – replica il consigliere delegato alle Consulte di quartiere Raffaella Gerboni.

Precisa in seguito l’Assessore ai rapporti con il Cittadino Marila Girolomoni: “sull’argomento, dai consiglieri di minoranza del gruppo 5s viene fatta una cattiva informazione, soprattutto non corrispondente al vero, ed i cittadini che hanno partecipato alle consulte possono confermarlo.

Leggendo il comunicato dei 5stelle, addirittura, viene criticato il Sindaco, che espone con assoluta brevità e non diversi minuti, alla cittadinanza, gli aggiornamenti in materia di salute pubblica legati alla situazione coronavirus.

E’ dovere del Sindaco, quale primo cittadino e soprattutto come autorità sanitaria locale, ai sensi dell'art. 32 della legge n. 833/1978 e dell'art. 117 del D.Lgs. n. 112/1998, informare la comunità in merito alla situazione sanitaria, argomento attuale e delicato di quotidiana discussione.

Vedere questo atteggiamento dissenziente nei confronti di questo comportamento informativo è veramente spiacevole e soprattutto denota ancora una volta la loro superficialità.

Tra le varie, l'opposizione dimentica di citare l’argomento principe presentato dall’Assessore Girolomoni: il nuovo bilancio partecipato, una grande opportunità per il cittadino di intervenire ed essere parte attiva dei progetti del quartiere e soprattutto un obiettivo raggiunto da questa amministrazione per la prima volta nella storia del nostro Comune.

Il Sindaco, il quale non è in campagna elettorale, come invece annuito dall'opposizione, ha “lanciato” all'assemblea presente on line alcuni spunti di argomentazione relativamente ai lavori pubblici e allo stato di avanzamento di progetti e cantieri (cose fatte e da realizzare), nonché alle opere che riguarderanno il quartiere di riferimento, dando impulso ai soggetti presenti di inoltrare le loro richieste, istanze e necessità ai membri della consulta di quartiere, tutti presenti nelle varie riunioni.

Ai cittadini collegati attraverso la piattaforma, è stata data ampia possibilità di intervenire, quindi altra fandonia dichiarata. Gli stessi componenti della minoranza, hanno avuto pari opportunità di avere parola, quindi dichiarare il contrario è irreale, se veramente le cose stanno come dichiarato, forse, avrebbero potuto evitare i loro interventi e lasciare spazio ai cittadini, considerato che le riunioni di quartiere non solo il luogo per fare politica.

Sempre per precisione, e non per criticare a prescindere, il dito, da parte dei cittadini, non è stato puntato solo su alcune questioni. Le richieste arrivate sono svariate e diverse in ogni quartiere, e l'amministrazione prenderà in considerazione tali richieste anche attraverso lo strumento del bilancio partecipato.

Il minimo comune denominatore di tutti gli incontri, rappresentante con univocità la richiesta avanzata da tutti i cittadini presenti, senza distinzione di quartiere, riguarda l’inciviltà con cui certe persone si comportano senza avere cura degli altri e del territorio: escrementi di cane, rifiuti abbandonati, decoro architettonico, tutti temi già noti all’amministrazione su cui si sta lavorando già a un nuovo regolamento di polizia urbana.

Da ultimo, si conferma che la scelta della modalità di incontro on line, tra l'altro condivisa con la minoranza durante una commissione affari generali, è stata comunque una scommessa. Ci riteniamo soddisfatti della partecipazione raggiunta, augurandoci che questa modalità a distanza, possa essere presto lasciata alla memoria e di poter ritornare ad incontrare i cittadini in presenza. Cogliamo anche l'occasione per ringraziare tutti i membri delle consulte che hanno deciso di essere soggetti protagonisti e attivi all'interno del territorio, mettendoci la faccia ed energie nuove.

Ricordiamo che l'amministrazione è sempre a disposizione per incontrare i cittadini ed accogliere le loro istanze, così come lo sono i membri delle consulte di quartiere, nelle loro funzioni, i quali sono portavoce delle varie necessità e soggetti con cui condividere le scelte e le richieste dei quartieri. I cittadini sono sempre invitati ad utilizzare i canali ufficiali per le segnalazioni.

Infine, invitiamo la minoranza 5s a partecipare di più alla vita amministrativa nel solo ed esclusivo interesse dei nostri cittadini”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2021 alle 08:08 sul giornale del 29 aprile 2021 - 420 letture

In questo articolo si parla di politica, gabicce mare, Comune di Gabicce Mare, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bZSI





logoEV
logoEV