Fp Cgil e Cisl: no alla raccolta rifiuti il Primo Maggio

raccolta rifiuti netturbino 1' di lettura 28/04/2021 - Anche quest’anno il primo maggio verrà effettuata la raccolta porta a porta dei rifiuti nei comuni serviti da Marche Multiservizi e Aset.

I calendari di raccolta prevedono che il servizio venga effettuato tutti i 365 giorni dell’anno. Noi siamo consapevoli che i nostri territori hanno una vocazione turistica, per questa ragione abbiamo sempre lavorato nelle domeniche estive e durante le festività infrasettimanali.

I lavoratori interessati (anche quelli degli impianti di smaltimento che devono rimanere aperti) ci hanno chiesto di avanzare una sola richiesta ai sindaci del territorio che riteniamo assolutamente legittima e sosteniamo da tempo con forza: Il 1 maggio, il 25 dicembre e il 1 gennaio la raccolta dei rifiuti non deve essere effettuata.

Si può anticiparla o posticiparla alla domenica più vicina per non creare nessun disservizio e questo deve essere definito nei calendari di raccolta per il 2022. Riguarda solamente queste tre festività e nella maggior parte dell’Italia questo avviene.

Ci sembra una richiesta ragionevole, che vuole riconoscere a questi lavoratori un ruolo importante e dignitoso in un contesto così difficile come quello dei rifiuti senza pregiudicare la buona qualità del servizio erogato. Naturalmente in queste giornate saranno garantiti i servizi essenziali e il servizio di reperibilità per urgenze.

La richiesta è stata inoltrata all’ATA (autorità d’ambito dei rifiuti) il luogo dove partecipano tutti i sindaci del territorio provinciale per definire le scelte per la gestione dei rifiuti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2021 alle 12:17 sul giornale del 29 aprile 2021 - 372 letture

In questo articolo si parla di pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bZRn





logoEV
logoEV