Prestiti per pensionati: tutto quello che c’è da sapere

truffa soldi investimenti falsi 4' di lettura 19/04/2021 - I pensionati che abbiano la necessità di richiedere un prestito, forse per fronteggiare una spesa improvvisa o per aiutare un familiare, possono contare su diverse possibilità.

Coloro che dispongono di una normale pensione rappresentano infatti una categoria “privilegiata” nell’accesso al credito. Questo è dovuto al fatto che un pensionato può contare su un’entrata fissa e sicura. In questo modo risulta quindi essere un soggetto molto affidabile dal punto di vista creditizio. Gli istituti di credito e le banche presentano vari prodotti interessanti, destinati ai pensionati. Apposite forme di finanziamento possono essere valutate su questo sito sui prestiti per pensionati inps.

Ai pensionati vengono concessi quindi molto facilmente dei prestiti, in quanto l’entrata fissa mensile è considerata certa. Si tratta di una condizione oggi molto particolare, condivisa dai pensionati solo con i lavoratori a tempo indeterminato del settore pubblico o di grandissime aziende. I prestiti che i pensionati possono sottoscrivere sono vari, con caratteristiche, costi di restituzione e importi liquidabili tra loro differenti. In alcuni casi gli istituti di credito possono porre dei limiti in base all’età del richiedente. Questo è però un parametro che varia da una finanziaria all’altra, in base alla durata e all’importo del prestito.

Il prestito con cessione del quinto

La forma di finanziamento più conosciuta e praticata è sicuramente la cessione del quinto. Questo finanziamento prende il nome dalla modalità di restituzione della rata mensile. Questa viene trattenuta direttamente sulla busta paga o sulla pensione e non può mai essere superiore a un quinto dell’importo percepito. Questo prestito offre notevoli vantaggi:

 è considerato maggiormente sicuro dal creditore, in quanto la restituzione avviene “a monte”, ovvero senza passare dal conto corrente del debitore. Questo solitamente si traduce in condizioni migliori;
 può avere una durata compresa tra i 2 e i 10 anni, ovviamente all’aumentare della durata cresce anche l’importo richiedibile ma resta costante l’importo della rata mensile;
 grazie alla sua sicurezza di restituzione viene concesso facilmente anche a protestati o cattivi pagatori che dispongano di una pensione;
 i preventivi possono essere reperiti in modo rapido su internet o recandosi agli sportelli degli istituti di credito.

Il prestito con cessione del quinto, per obbligo di legge, prevede sempre la presenza di un’assicurazione. È quindi molto importante valutare bene tutti i costi, prima di procedere con la sottoscrizione, richiedendo più preventivi a diverse banche e finanziarie, in modo da individuare il più conveniente. Un parametro molto importante per individuare il finanziamento migliore è il TAEG. Questo indicatore, a differenza del Tan, prende in considerazione il costo globale del prestito, comprensivo degli effetti di tutte le spese obbligatorie per la concessione del finanziamento.

Altre tipologie di prestito per pensionati

Oltre alla cessione del quinto, i pensionati potrebbero decidere di richiedere un prestito personale. Ovvero un “classico” prestito le cui condizioni vengono scelte dal singolo istituto di credito, possono essere soggette ad offerte e promozioni temporanee e la restituzione avviene con un pagamento mensile effettuato dal debitore. Questa tipologia di prestito può essere generalmente richiesta fino all’età di 80 anni ma questo paletto può variare da una banca all’altra e in funzione dell’importo richiesto. Un’altra tipologia di prestito è poi quella del prestito finalizzato, ovvero concesso con piccoli importi e sottoposto ad alcune motivazioni che devono giustificarne la richiesta.

Solitamente con la terminologia “pensionato” si fa riferimento a chi percepisce una normale pensione derivante dal versamento dei contributi Inps. Chi invece dispone di una pensione minima o di una pensione sociale, potrebbe comunque aver accesso a forme di finanziamento diverse. Ovviamente in questi due casi però le cifre ottenibili con il finanziamento saranno più basse. Rivolgersi ad esperti del settore e richiedere sempre almeno tre preventivi, anche in questo caso, può risultare molto importante.

In conclusione, quindi i pensionati possono disporre di numerose forme di accesso al credito. È molto importante reperire le informazioni necessarie e valutare le offerte e le proposte per individuare quella più vantaggiosa per le proprie circostanze. Una pensione offre infatti la possibilità e la sicurezza di poter disporre di un prestito con buone condizioni ma non dovranno mai essere sottovalutati i costi accessori, come la polizza assicurativa, di cui il richiedente deve sempre essere messo a conoscenza.






Questo è un articolo pubblicato il 19-04-2021 alle 16:20 sul giornale del 19 aprile 2021 - 44 letture

In questo articolo si parla di attualità, truffa, redazione, soldi, articolo, investimenti falsi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYnA