Gestione dei rifiuti, Montelabbate punta sul porta a porta e sulla tariffa puntuale

Il Vicesindaco Luca Faroni e l’Assessore all’ Ambiente Pierluigi Ferraro 2' di lettura 17/04/2021 - Il Consiglio Comunale di Montelabbate si accoda ad altri Comuni della provincia nella richiesta della convocazione urgente dell'Assemblea dei Sindaci al fine di avviare celermente la conclusione del piano di gestione dei rifiuti.

Paolini, il Presidente della provincia, non indugi più e ci riunisca: a chiederlo è l’intero Consiglio Comunale con la Proposta N.25 del 09/04/2021, votata da maggioranza e opposizione, con l'astensione della Lega.

In qualità di Vicesindaco, afferma Luca Faroni, da tempo seguo i lavori dell'assemblea d'ambito, troppo spesso inconcludenti; ecco perché è arrivato il momento per un serio cambio di passo. È per questo motivo che come Amministrazione, che non si è mai sottratta al confronto e allo studio dei documenti, che abbiamo chiamato al nostro fianco il nuovo Assessore, Pierluigi Ferraro, un esperto in materia, che ha contribuito assieme all'ex Consigliere Regionale Fabbri a scrivere la Legge Regionale sui compositori di prossimità, che ora è presa a riferimento dalle forze politiche, associazioni ambientaliste e Comitati che dibattono sull'argomento.

Prosegue l'Assessore Ferraro: ringrazio il Vicesindaco, sono stato chiamato proprio per portare avanti quegli obbiettivi richiamati nella proposta, ad iniziare dall'applicazione della Tariffa puntuale che significa che ogni utenza dovrà pagare la tassa sui rifiuti per quanti ne produce, al netto dei costi fissi del servizio che devono essere sempre garantiti. Ma la Tariffa puntuale contrasta, a nostro avviso, con il sistema di raccolta dei rifiuti che ci ha obbligato MarcheMultiservizi, sistema che difficilmente potrà permettere una corretta ed equa applicazione della tariffa puntuale, cose a cui tiene molto il Sindaco, motivo per cui l'Assemblea dei Sindaci (se avrà la benevolenza di ascoltare) valuterà la possibilità, in un confronto sereno assieme ai gestori della nostra provincia, di un nuovo sistema di raccolta che vede nel porta-a-porta spinto come sistema preferenziale o, in alternativa, una soluzione stradale informatizzata.

Un altro punto, fonte di discussione di questi mesi, che tocca la proposta riguarda l'implementazione dell'impiantistica necessaria a raggiungere l'autosufficienza provinciale ricorrendo ad un corretto dimensionamento del digestore industriale, prevedendo anche l'utilizzo di impianti di compostaggio di prossimità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2021 alle 11:11 sul giornale del 18 aprile 2021 - 698 letture

In questo articolo si parla di attualità, montelabbate, comune di montelabbate, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bX5D