UDC Vallefoglia: "No ai digestori anaerobici"

biodigestore 2' di lettura 15/04/2021 - Nelle segrete stanze, e senza coinvolgere la cittadinanza, il PD pesarese ha deciso che nella Provincia di Pesaro, nel Comune di Vallefoglia, dovranno essere dirottati tutti i rifiuti del Centro Italia.

Nella Piana di Talacchio si predispone la costruzione di un Bio-Digestore Anaerobico per lo stoccaggio e la lavorazione di un quantitativo di rifiuti circa dieci volte superiore a quello prodotto dal territorio dannoso, riteniamo noi, per la salute umana e per l’ambiente. Ci hanno provato già a Fano ma la forte opposizione dell'UDC e la battaglia condotta dal Commissario provinciale Davide Del Vecchio hanno portato alla sonora sconfitta politica del PD fanese e del Sindaco Seri e sventato il progetto. Un progetto basato su una tecnologia già obsoleta ma che "qualcuno", evidentemente, ha già promesso di acquistare con i denari di tutti, con arroganza.

Il Sindaco Ucchielli, che fa finta di non conoscere tutta la vicenda, è favorevole così come i suoi compagni di partito che hanno gestito la Provincia di Pesaro e Urbino e che adesso guidano Marche Multi Servizi. Anziché valorizzare le eccellenze agricole e ambientali del territorio anche come elemento di attrattiva turistica e di qualità della vita, Il PD Pesarese non esita a sacrificare la Provincia per creare l'ennesimo baraccone pubblico.

Un grande affare, per loro, perché per mera speculazione si vuole realizzare il cosiddetto Biodigestore, alias BioGas, alias Biomasse. Questo scempio avviene con l'avallo attivo del Sindaco Palmiro Ucchielli e nel sostanziale silenzio delle opposizioni nel Comune di Vallefoglia. Come UDC di Vallefoglia chiediamo con forza alla Regione, al Presidente e all’Assessore Aguzzi una moratoria di almeno un anno perché si approvi il nuovo piano provinciale ATA Rifiuti che valuti con attenzione la migliore strada da intraprendere anche, come stabilisce l’attuale norma, con il coinvolgimento della popolazione interessata agli impianti.

L’UDC Vallefoglia vuole rompere il silenzio assordante su tutta questa vicenda, così come sta facendo già dalla prima ora l’UDC Provinciale di Pesaro e Urbino. L'UDC della Provincia di Pesaro, del Comune di Vallefoglia, e il Coordinamento UDC dei Comuni di Vallefoglia, Montelabbate e Petriano sono convintamente schierati per il NO ai digestori anaerobici. Come Partito, come Unione di Centro, inizieremo, come già fatto sul territorio Fanese con Aset, la battaglia politica per sventare questo scempio nel nostro territorio.


da UDC – Vallefoglia
Coordinamento UDC Vallefoglia, Montelabbate e Petriano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2021 alle 09:42 sul giornale del 16 aprile 2021 - 1107 letture

In questo articolo si parla di udc, politica, jesi, montelabbate, Petriano, biodigestore, vallefoglia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bXAD