Megabox tutto cuore riparte con una vittoria

4' di lettura 08/04/2021 - Preziosa vittoria della Megabox Vallefoglia, che dopo un mese di assenza dai campi da gioco ha battuto in tre set l’insidiosa Green Warriors Sassuolo e ha ritrovato morale e punti dopo la dolorosa rinuncia forzata alla semifinale di Coppa Italia e, pur priva di Bertaiola e Dapic, si è presa una bella rivincita dopo la sconfitta di un mese fa in trasferta.

Inizio equilibrato del primo parziale, il primo mini-break è di Pamio (6-4) subito ricucito da Salinas. Torna a +2 la Megabox (9-7 Pamio), Costagli mura per il +3, poi un ace di Balboni fissa il punteggio sull’11-7 e Barbolini chiama time-out. Un’infrazione della palleggiatrice ospite Spinello e una magia di Pamio allungano il break sul 13-7. Un nuovo muro di Costagli mantiene il +6, ma Sassuolo non molla e torna a -3 (12-15). Costagli ricaccia indietro le ospiti, ora si combatte punto a punto: un ace di Antropova riporta Sassuolo a -2 (15-17), la pipe di Pamio mantiene avanti la Megabox. È sempre la schiacciatrice biancoverde a siglare il 19-15, per il secondo time-out di Barbolini. Due errori in fila delle ospiti riportano la Megabox al +6 (22-16), Pamio si guadagna sette set-point, chiude al primo Costagli (25-17).

Nel secondo set si riparte testa a testa: un errore di Bacchi fa scappare Sassuolo (4-6), ma Pamio riaggancia subito. Due errori di Antropova e Dhimitriadhi portano avanti la Megabox (8-6) e Barbolini chiama time-out. Colzi e Pamio allungano (11-7), un ace di Balboni e due muri in fila di Costagli e Colzi siglano il +7 (15-8), per il nuovo time-out ospite. Antropova spara fuori il 16-8 (massimo vantaggio per le tigri). Salinas ricuce a -5 (12-17), poi sbaglia il servizio. Un muro su Bacchi fa riavvicinare le ospiti (18-14), Kramer è chirurgica sotto rete (19-14), ma ora Sassuolo ha ritrovato fiducia. Una magia di Balboni e un errore di Antropova ridanno fiato alle tigri (21-15), Salinas guadagna un mini-break (22-18), Pamio strappa cinque set-point: le murano il primo, Colzi getta fuori il secondo, chiude proprio Pamio dopo uno scambio combattutissimo (25-21).

Nel terzo set Antropova trova subito il primo mini-break (3-1), ma Bacchi impatta. Sassuolo torna avanti con Salinas (6-3), Antropova ribadisce il +3 (8-5), quando Bonafede cambia Costagli con Stafoggia. Il muro su Bacchi e l’attacco di Busolini su ricezione lunga fa scappare Sassuolo a +5 (6-11), per il primo time-out di Bonafede. L’ace di Antropova sigla il 12-6, ma la Megabox non si arrende. Due splendide difese di Stafoggia riaccendono le compagne, Pamio mette a segno il -2 (10-12), e stavolta tocca a Sassuolo chiamare time-out. Pamio trova il 13-14, Stafoggia pareggia con un pallonetto, poi sbaglia la palla del 15-15 e Sassuolo trova il nuovo mini-break. Antropova mura Bacchi (era la palla del 17-17), Busolini tira out la palla del +3 ma Salinas mantiene avanti le sue con la pipe del 20-18. Nuovo time-out di Bonafede, una infrazione di seconda linea di Bacchi dà il 21-19 alle ospiti. Antropova sbaglia e riporta il set in parità a 21, Pamio sorpassa con un diagonale sulla riga e Barbolini chiama tempo. Un muro sulla stessa Pamio (Megabox un po’ disattenta) riporta in parità Sassuolo a 22, si finisce in volata. Bacchi trova il 24-23, Antropova pareggia e poi sorpassa (24-25). Kramer pareggia, Bacchi strappa il 26-25 ma la battuta di Costagli resta sul nastro. Bacchi tocca l’asticella (26-27), un’invasione ospite pareggia i conti. Salinas trova il 28-27, Pamio pareggia. Kramer piazza un ace con un pizzico di fortuna, poi chiude Pamio (30-28).

Nel dopopartita, questo il commento dell’allenatore della Megabox Fabio Bonafede: “In questa partita è stato preponderante l’aspetto agonistico più che quello fisico. Abbiamo combattuto dando tutto quello che avevamo, ma si è visto alla distanza come tante delle ragazze non fossero ancora tornate al top della forma. Abbiamo finito sulle ginocchia, ma nonostante avessimo ripreso gli allenamenti solamente da una settimana, la squadra è stata capace di portare via tre punti in soli tre set contro un’avversaria che all’andata ci aveva battuto. Avevamo una rivincita da prenderci con loro, e ce la siamo presa tutta. Ora abbiamo davanti un tour de force, ma guarderemo il nostro futuro partita per partita. Ci apprestiamo ad una trasferta durissima sotto tutti gli aspetti a Marsala, sabato pomeriggio: affrontare un viaggio così lunga con una sconfitta sulle spalle sarebbe stato molto pesante. Invece abbiamo strappato una vittoria anche più facilmente di quanto mi aspettassi, benissimo così”.

MEGABOX VALLEFOGLIA-GREEN WARRIORS SASSUOLO 3-0

MEGABOX: Balboni 5, Pamio 28, Colzi 8, Costagli 5, Bacchi 5, Kramer 7; Bresciani (L), Durante, Stafoggia 2. N.e. Ricci. All. Bonafede.

GREEN WARRIORS: Busolini 5, Spinello, Salinas 11, Civitico 6, Antropova 20, Dhimitriadhi 7; Falcone (L), Pelloni, Pasquino. N.e. Zojzi, Magazza, Bisegna, Ferrari, Montagnani. All. Barbolini.

ARBITRI: Dell’Orso e Feriozzi.

PARZIALI: 25-17 (22’), 25-21 (24‘), 30-28 (34’).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2021 alle 08:58 sul giornale del 09 aprile 2021 - 282 letture

In questo articolo si parla di sport, volley, vallefoglia, comunicato stampa, Megabox Vallefoglia





logoEV
logoEV