Megabox, rinviata la partita con Macerata: un positivo al covid nel gruppo squadra

1' di lettura 09/03/2021 - A causa di un caso di positività al Covid-19 nel gruppo squadra della Megabox Vallefoglia, la semifinale di Coppa Italia di domani, mercoledì 10 marzo, al PalaDionigi di Montecchio tra Megabox e CBF Balducci Macerata è stata precauzionalmente rinviata di 24 ore, dopo che saranno stati effettuati i tamponi di controllo.

La Megabox è reduce da una prestazione sottotono a Sassuolo ed è attesa ad un pronto riscatto in una partita “senza domani”.

Così Martina Balboni: “Ritroviamo una squadra che, unica, ci ha battuto due volte su due in campionato. C’è grande voglia di rivincita in tutte noi, anche perché in ballo c’è un traguardo molto importante per squadra e società. Loro sono in un buon momento, vengono da dieci vittorie di fila e arriveranno molto cariche. Entrambe siamo sotto pressione, giochiamo tre partite a settimana e quindi la stanchezza vale per tutte e due le squadre. Loro sono una buona squadra, difendono tantissimo e ricostruiscono bene il gioco. Da parte nostra, dovremo riprendere ad essere aggressive su ogni pallone sin dall’inizio: nelle ultime due partite abbiamo cominciato male e abbiamo dovuto sempre inseguire. Contro una squadra come Macerata, l’unica ricetta è difendere un pallone in più di loro”.

Nell’altra semifinale, in programma a Mondovì mercoledì 10 marzo alle 18.30, si affronteranno le locali della Lpm Bam e le cugine della Eurospin Ford Sara Pinerolo. Un derby marchigiano e un derby piemontese determineranno le finaliste della Coppa Italia di A2 2020/21.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2021 alle 08:39 sul giornale del 10 marzo 2021 - 275 letture

In questo articolo si parla di sport, volley, vallefoglia, comunicato stampa, Megabox Vallefoglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bRNn