Come i vostri capelli possono rivelare il vostro stato di salute

4' di lettura 03/03/2021 - Siamo abituati a pensare ai capelli soltanto dal punto di vista estetico: pensiamo a farci un nuovo taglio, un nuovo colore, una nuova pettinatura. E quando li vediamo spenti, o diradati, spesso ci limitiamo a cambiare i prodotti per lo styling.

Tuttavia, i capelli – così come le unghie – sono una vera e propria materia viva che, anzi, ci offre un feedback molto preciso e accurato del nostro stato di salute.

Eh si, i capelli possono dirci se abbiamo preso troppo sole, se abbiamo una carenza vitaminica, se stiamo passando un periodo di stress. Ma anche se abbiamo un problema di tiroide o altri disturbi più importanti. Per questo è importante studiare lo stato dei vostri capelli e sapere in che modo vi “parlano”. In questo articolo vi sveleremo i segnali rivelatori e vi insegneremo tutto ciò che i vostri capelli possono comunicarvi.

State seguendo una dieta sbagliata
Capelli che cadono, che si diradano, che appaiono spenti e flosci possono indicare in primo luogo una dieta sbilanciata. Priva di vitamine e proteine o, al contrario, troppo ricca di vitamina A. Quest’ultima, infatti, se assunta in quantità eccessive può risultare tossica per l’organismo, e tra i primi sintomi dell’intossicazione c’è proprio la caduta dei capelli.

Provate a orientarvi verso una dieta mediterranea che integri frutta e verdura di ogni tipo così come frutta, verdura e cereali integrali. Per il primo periodo, inoltre, abbinate alla dieta il miglior integratore per capelli in dermatologia, così da supportare il vostro organismo.

State vivendo un brutto periodo di stress
La relazione tra stress e stato dei capelli è stata ampiamente dimostrata. Non solo per quanto riguarda la caduta ma, di recente, anche in relazione alla pigmentazione. Sembra, infatti, che un forte stress o un brutto shock siano causa della depigmentazione dei capelli. Se, quindi, notate una caduta dei capelli anomala accompagnata a un aumento dei capelli bianchi, prendete in considerazione l’ipotesi di fare qualcosa per il vostro livello di stress.

State prendendo troppo sole
Non è un caso che, in autunno, le persone vivano un periodo di forte caduta dei capelli. Dipende, infatti, dal sole che si prende in estate. Anche se infatti siamo abituati a considerare la schiaritura dei capelli causata dal sole come una conquista estetica, in realtà quelle ciocche più chiare sono composte da capelli rovinati. Il sole, infatti, brucia il capello dall’interno, consumandone il pigmento. E a lungo andare lo indebolisce così tanto da portarlo a cadere quindi, se notate una schiaritura, coprite e proteggete i capelli prima che si danneggino ancora di più.

State reagendo male ad alcuni farmaci o avete un’infezione
Dalla pillola anticoncezionale fino agli antibiotici, non è raro che l’assunzione di un farmaco comporti come effetto collaterale la caduta dei capelli. Di buono c’è che si tratta di un effetto temporaneo, che cesserà non appena avrete finito la cura. Anche in questo caso potete aiutarvi con una dieta bilanciata, e assumendo il miglior integratore per capelli in dermatologia, che compenserà la vostra carenza di vitamine e sali minerali supportando la crescita dei vostri capelli.

Similmente, ci sono alcune patologie che causano la caduta dei capelli. È il caso, ad esempio, di alcuni funghi della pelle che affliggono proprio il cuoio capelluto. O anche della follicolite, vale a dire dell’infiammazione che intacca i follicoli, la sede dei bulbi piliferi. Se quindi insieme alla caduta dei capelli notate qualcosa di strano sulla cute, come arrossamenti o desquamazioni, rivolgetevi al vostro dermatologo.

State soffrendo di disturbi ormonali o di anemia
Numerosi disturbi ormonali sono collegati alla caduta dei capelli, perché inibiscono la trasmissione dei nutrienti necessari alla loro sopravvivenza. Non solo scompensi, ma anche vere e proprie sindromi, come il malfunzionamento della tiroide o l’eccessiva produzione di cortisolo. Se notate una caduta dei capelli eccessiva, insieme ad altri sintomi come strane variazioni di peso o la comparsa di brufoli, prenotate una visita dall’endocrinologo per accertare le cause delle vostre problematiche.

Similmente, ci sono forme di anemia connesse alla caduta dei capelli. Questo perché l’anemia va ad intaccare anche la quantità di ferro nel sangue, e il ferro è tra i nutrienti indispensabili per il benessere dei capelli. Anche in questo caso, se insieme alla caduta dei capelli notate sintomi come un eccessivo pallore o stanchezza, rivolgetevi al vostro medico.






Questo è un articolo pubblicato il 03-03-2021 alle 19:12 sul giornale del 04 marzo 2021 - 656 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQTi