Consiglio provinciale, bilancio 2021-2023: previsti investimenti per circa 54 milioni di euro

Provincia di Pesaro e Urbino 3' di lettura 11/02/2021 - Il Consiglio provinciale e l’Assemblea dei Sindaci hanno espresso cordoglio unanime per la scomparsa di Franco Marini, protagonista della storia repubblicana, che fu segretario generale della Cisl, presidente del Senato e ministro del Lavoro.

I due organismi provinciali, presieduti dal presidente della Provincia Giuseppe Paolini, si sono riuniti oggi in videoconferenza per l’approvazione del bilancio di previsione 2021-2023, che come previsto dalla legge richiede prima l’approvazione degli schemi di bilancio da parte del consiglio provinciale, poi il parere obbligatorio non vincolante dell’Assemblea dei Sindaci ed infine un nuovo passaggio in Consiglio provinciale per l’approvazione definitiva. Al termine della serata, il bilancio di previsione 2021-2023 ha visto il parere favorevole, all’unanimità, dell’Assemblea dei sindaci e l’approvazione del Consiglio provinciale, con il voto contrario dei consiglieri del gruppo “Cambiamo Pagina”.

Come evidenziato dalla responsabile dell’Ufficio Bilancio della Provincia Patrizia Omiccioli, il bilancio 2021-2023 prevede investimenti per circa 54 milioni di euro in 3 anni, in particolare per scuole superiori (37,9 milioni di euro) e strade (15,8 milioni di euro), grazie a trasferimenti del Miur (Ministero Istruzione, Università e Ricerca), della Regione Marche, del Mit (Ministero Infrastrutture e Trasporti) e a risorse provinciali. Suddividendo il totale per ciascun anno, per il 2021 sono previsti 23,7 milioni di euro per le scuole e 4,9 milioni di euro per le strade, per il 2022 stanziati 11,1 per le scuole e 5,4 per le strade, per il 2023 previsti 3,1 per le scuole e 5,5 per le strade.

Per quanto riguarda la spesa corrente, previsti 110 milioni di euro in 3 anni, di cui 10,5 milioni di euro per la manutenzione e gestione delle scuole e 7,9 per la manutenzione e gestione delle strade. Suddividendo per anni, per il 2021 è prevista una spesa di 3,5 milioni di euro per le scuole superiori e 2,7 per le strade, per il 2022 stanziati 3,5 per le scuole e 2,6 per le strade, per il 2023 previsti 3,5 per le scuole e 2,6 per le strade.

“Rimangono confermate anche per il triennio 2021-2023 – ha aggiunto Patrizia Omiccioli - le entrate per 4,6 milioni di euro l’anno assegnate dal 2019 alla Provincia per 10 alle la gestione delle funzioni fondamentali, in particolare scuole e strade. Ciò va a ridurre in parte l’impatto dei tagli a cui l’ente continua ad essere sottoposto. Dal 2021 è stato inoltre assegnato un ulteriore contributo di 701mila euro, che andrà ad incrementare la manutenzione ordinaria delle strade provinciali”. Come evidenziato dal presidente della Provincia Giuseppe Paolini, “questi ultimi trasferimenti, uniti ai minori chilometri da gestire grazie al passaggio negli anni passati di alcune strade provinciali ad altri enti, consentirà alla Provincia di avere maggiori risorse per la manutenzione ordinaria delle strade, vale a dire 1597 euro a km rispetto ai 264 euro a km del 2015, anche se si è lontani ancora dai fabbisogni standard”.

Sempre riguardo alle strade, nel corso dell’Assemblea dei Sindaci il presidente Paolini ha annunciato: “Dal mese di marzo, insieme al direttore generale Marco Domenicucci e al dirigente del Servizio Viabilità della Provincia Mario Primavera, terrò sopralluoghi in tutti i comuni della provincia per valutare insieme ad ogni sindaco la situazione del proprio territorio ed individuare le priorità di intervento sulla base delle risorse disponibili”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2021 alle 09:55 sul giornale del 12 febbraio 2021 - 405 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, urbino, pesaro, provincia di pesaro e urbino, pesaro e urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bNwI