Centrodestra: "Il fan club di Ricci fomenta l'odio"

“Desolante, imbarazzante, ignobile. È questo il giudizio che chiunque dà leggendo il post apparso sul profilo finto-satirico Riccio Mattei gestita dai fan del sindaco di Pesaro Matteo Ricci. 1' di lettura 09/02/2021 - “Desolante, imbarazzante, ignobile. È questo il giudizio che chiunque dà leggendo il post apparso sul profilo finto-satirico Riccio Mattei gestita dai fan del sindaco di Pesaro Matteo Ricci".

"Perché il sindaco, che sull’odio ha scritto un libro e che fin troppo attento a far le pulci a tutti, non censura l’operato di questo suo zelante fan club che non si è limitato, come fa sempre, ad offendere gli avversari politici, ma la memoria storica dell’Italia? Il post, infatti, ridicolizza il ricordo doloroso sublimato dalla giornata nazionale per ricordare le vittime delle foibe e dell’esodo giuliano dalmata con un solo scopo: denigrare coloro che civilmente e nel rispetto del loro mandato rappresentano la voce critica della città nei confronti dell’operato del sindaco.

Una strumentalizzazione vergognosa ed offensiva di finti autori satirici che etichettano come “smemoratelli e fascisti” coloro che celebrano il 10 Febbraio come giornata per non dimenticare lo sterminio perpetrato dal dittatore comunista Tito. La radicalizzazione ideologica ed i suoi effetti estremi non hanno colore: è questo che sottolineano, ogni anno, le giornate della memoria e del ricordo sensibilizzando le nuove generazioni perché il fiore dell’odio ideologico non abbia a sbocciare mai più. Nemmeno a Pesaro”.

Così in una nota congiunta i gruppi consiliari di Lega, FdI, FI, e la lista civica “Prima c’è Pesaro”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2021 alle 12:11 sul giornale del 10 febbraio 2021 - 2167 letture

In questo articolo si parla di politica, Centrodestra Pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bNcG





logoEV
logoEV
logoEV