Con il Recovery Plan il San Benedetto può restare pubblico

San Benedetto 2' di lettura 21/01/2021 - Le opportunità offerte dal Recovery Plan rendono accessibili fondi per una scelta altrimenti impraticabile: il mantenimento di tutta l’area del San Benedetto pubblica.

L'area dell’ex Ospedale Psichiatrico, di proprietà dell’ASUR, anziché essere ceduta in parte o in toto a privati per edilizia residenziale, o merce di scambio per project financing finalizzati all'edilizia ospedaliera, deve essere una grande occasione per la comunità: non un grande contenitore da progettare “per comparti” per rendere più facile la speculazione immobiliare privata, ma uno spazio progettato unitariamente per fini culturali, per la socialità, per la salute ed il benessere delle persone.

Pensiamo in particolare alla creazione di sede e spazi adeguati per una istituzione cittadina di prima grandezza come la Biblioteca e I Musei Oliveriani, ma anche ad una sede dignitosa per nuovi corsi universitari, all'utilizzo della grande area verde per concerti di qualità, a spazi destinati alla socialità e ad incontri culturali e formativi. Ogni altra previsione di destinazione d'uso dell'area, commerciale o residenziale, si scontra con il fatto che la prima nel centro storico è già attualmente in grande sofferenza mentre invece, dall'apertura di spazi culturali e sociali nel San Benedetto, commercio e servizi già esistenti nel centro storico trarrebbero enormi benefici; per quanto riguarda il residenziale, sostanzialmente per le stesse ragioni, non si vede proprio perché aggiungerne ancora.

Riteniamo pertanto del tutto inadeguato - e persino non molto compatibile con il piano in proposito approvato dal Consiglio dei Ministri 12 gennaio 2021 – l'inserimento di progetti da “Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare”: per quelli casomai si intervenga in aree già edificate o con previsione edificatoria già in essere. Un bene storico come il San Benedetto deve mantenere le sue peculiarità architettoniche e destinazioni d'uso compatibili con esse.

Si apra un dibattito pubblico su questo intervento!


da Rifondazione Comunista Pesaro e Urbino





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-01-2021 alle 08:21 sul giornale del 22 gennaio 2021 - 767 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, san benedetto, Rifondazione Comunista Pesaro e Urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKsv