Megabox sconfitta al tie-break, Macerata si aggiudica il derby

3' di lettura 18/01/2021 - La Megabox esce sconfitta al tie-break dal derby con la Cbf Balducci Macerata, che conferma la sua striscia vincente e si avvicina alla Poule Promozione.

Le tigri hanno condotto due set ad uno e sprecato un paio di occasioni per portare a casa l’intera posta, ma si confermano al primo posto in classifica in vista dell’ultima giornata della regular season, che vedrà la squadra di Fabio Bonafede, con la qualificazione alla fase che mette in palio la A1 in tasca, affrontare domenica prossima in casa la Cda Talmassons.

Nel primo set partiva subito forte Macerata, avanti 7-2 con tre muri in fila su Pamio. Ma era proprio su un turno di battuta delle schiacciatrice biancoverde che la Megabox sorpassava: parziale di 7-0, con due servizi vincenti di Pamio e quattro punti in fila di Bacchi. Macerata perdeva via via contatto, scivolando a -6 (10-16) su un errore di Pomili, ma non mollava: tornava a -4 (18-22) su un malinteso tra Balboni e Bertaiola, poi era di nuovo Bacchi a firmare tre punti in fila per il 25-19 finale.

Nel secondo set usciva dai blocchi meglio la Megabox, subito avanti 6-1. La Cbf riagganciava la parità a quota 11 (invasione a rete delle biancoverdi) e raggiungeva il +2 con Lipska. Poi si procedeva testa a testa, la Megabox rimetteva il naso avanti per l’ultima volta sul 16-15 (errore di Pomili), ma poi erano le padrone di casa a piazzare il break decisivo arrivando sul 21-16 e conservando il vantaggio sino a fine set (25-20).

Il terzo set vedeva partire meglio Macerata (3-1 su ace di Martinelli), ma era un fuoco di paglia: la Megabox piazzava subito un 5-0 e poi allungava ulteriormente sino al +9 (18-9 su invasione di Renieri). Bacchi siglava addirittura il +10 sul 24-14, guadagnando una infinita serie di set-point per le tigri. Macerata reagiva, ma era proprio Bacchi a firmare il punto del 25-17.

Nel quarto set era battaglia sin dall’inizio: partiva meglio Macerata, subito 4-1 con Pomili, Kramer agganciava il pari a quota 7 e su un’invasione di Macerata le biancoverdi guadagnavano il +3 (12-9). Pareva un buon momento per scappare via, ma la Cbf pareggiava a 13 e da quel momento in poi si procedeva testa a testa sino alla fine. La Megabox arrivava sul 22-20 e poi, sul 23-22, sprecava la palla che avrebbe dato due match-point alle biancoverdi. Nel finale testa a testa la spuntavano le padrone di casa su una Megabox un po’ troppo fallosa.
Tie-break tutto a favore di Macerata, subito avanti 4-0 e poi 9-3. La Megabox tornava sotto sino al -3 (8-11), il punto del possibile 9-11 veniva assegnato alla Cbf, che chiudeva set e partita sul 15-10.

CBF BALDUCCI MACERATA-MEGABOX VALLEFOGLIA 3-2

CBF BALDUCCI: Lipska 6, Martinelli 12, Giubilato, Pomili 16, Mancini 8, Peretti 1: Bisconti (L), Renieri 15, Galletti 3, Maruotti 3, Rita, Sopranzetti. N.e. Usberti. All. Paniconi.
MEGABOX: Balboni 3, Bacchi 16, Bertaiola 8, Costagli 6, Pamio 22, Kramer 22; Bresciani (L), Durante, Stafoggia, Ricci N.e. Colzi. All. Bonafede.
ARBITRI: Licchelli e Laghi.

PARZIALI: 19-25 (24‘), 25-20 (24’), 17-25 (23‘), 27-25 (31’), 15-10 (25‘).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2021 alle 08:40 sul giornale del 19 gennaio 2021 - 269 letture

In questo articolo si parla di sport, volley, vallefoglia, comunicato stampa, Megabox Vallefoglia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJSp