Esce a gennaio Anima liquida, tra gli autori due pesaresi

2' di lettura 18/01/2021 - Esce a gennaio Anima liquida, terzo capitolo del progetto Breaking Book, un innovativo esperimento narrativo e editoriale che ha visto coinvolti 8 autori provenienti da tutta Italia, tra cui due pesaresi.

Dopo ​8 corde tese​ e ​L’algoritmo imperfetto​ torna il progetto ​Breaking books​ con ​Anima liquida​, in libreria da gennaio. Tra gli autori ci sono Dennys Lanci e Lucia Della Santina di Pesaro, insieme a Giulia Carlizzi (Milano), Alessandra del Giudice (Napoli), Ilaria Frascarolo (Alessandria), Luca Notarianni (Roma), Vera Padulazzi (Fiano Romano), Antonio Vigliani (Pistoia).

Tutto inizia nel 2016 quando una misteriosa casa editrice lancia un ​concorso editoriale​: otto ​scrittori scelti tra numerosi candidati vengono riuniti per cinque giorni in un ​luogo isolato​ per ​vivere in prima persona il romanzo​ che dovranno scrivere. Inizia il progetto ​Breaking books​, un ​esperimento unico nel suo genere,​ letterario​ e ​umano​, dove gli autori sono chiamati a interpretare il ruolo del personaggio per spingere l’​immedesimazione oltre ogni limite​. Da questo esperimento, ripetuto anche nel 2017 e ne 2019, nascono una serie di ​libri autoconclusivi​ ma che sono anche ​tasselli​ di una storia più grande, ricca di misteri che vengono svelati di volume in volume.

Il terzo capitolo, in uscita a gennaio, è Anima liquida​ ambientato in una ​realtà alternativa​. Dentro una labirintica struttura a quattro piani, come in un ​moderno Overlook Hotel​, otto autori, ognuno nei panni di un personaggio, prendono parte a un ​letale esperimento letterario​ in cambio di una grossa vincita. Senza possibilità di comunicare col mondo, con loro solo una squadra scelta per sorvegliarli e condurli nell’​intensa avventura​ che vivranno e da cui non tutti faranno ritorno.

Il progetto sperimentale ​Breaking books​, realizzato dalla casa editrice pugliese ​Nowhere books​ e curato da ​Leonardo Losavio​, si pone come obiettivo quello di​ mostrare l’opera d’arte nel suo farsi​, rendendo noto il processo attraverso cui viene creata. Il nome stesso del progetto indica la​ rottura della parete​ che ha sempre separato la realtà del ​lettore ​con quella raccontata nel libro e, allo stesso tempo, quella dello ​scrittore​ che sviluppa una ​verità empatic​a nei confronti del suo personaggio vivendolo in tutto e per tutto.






Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2021 alle 07:32 sul giornale del 19 gennaio 2021 - 1302 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJWR





logoEV
logoEV