Vuelle sconfitta a Milano, Delfino: "Ci resta l’amaro in bocca per aver sfiorato la vittoria"

delfino 7' di lettura 04/01/2021 - La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro sfiora il successo sul parquet del Mediolanum Forum contro la capolista A|X Armani Exchange Milano che nella 14^ giornata di Serie A conquista i due punti con il finale di 97-93 al termine di 40 minuti giocati in modo ottimo da parte dei ragazzi di Coach Repesa. I biancorossi restano a quota 12 in classifica a una partita dal termine del girone di andata.

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro manda in quintetto Justin Robinson, Tambone, Delfino, Filipovity e Cain. Coach Ettore Messina si affida a Rodriguez, Punter, Leday, Shields e Tarczewski. I primi due punti del match sono di Tarczewski, poi è Filipovity da tre a firmare il primo vantaggio ospite (2-3). Punter e Robinson sbloccano il loro tabellino mentre dall’arco è ancora Marko a siglare il canestro del 4-8. Leday riporta le due squadre in parità, il neo arrivato Gerald Robinson mette a segno i suoi primi due punti con la maglia biancorossa. I padroni di casa si portano sul +5 grazie a un break di 6-0 ma la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro si riporta subito a -1 con un controparziale di 5-0. La schiacciata di Filipovity vale il nuovo -1 pesarese. Il primo quarto si chiude sul 21-18 in favore della A|X Armani Exchange Milano.

Il secondo periodo inizia con la grande bomba di capitan Carlos Delfino che vale il 21-21. Il match è molto equilibrato, Zanotti è autore di una grande schiacciata che permette alla Carpegna Prosciutto Basket Pesaro di portarsi di nuovo avanti (23-25). Coach Messina chiama timeout a 6’54” dall’intervallo, Simone dalla lunetta fa 2/2 per il +4 ospite. I biancorossi con due liberi di Drell toccano il massimo vantaggio (23-29), poi è Rodriguez a infilare la bomba del -3 milanese. Dalla stessa distanza va a segno anche Filloy (26-32), Filipovity conquista un bel rimbalzo in difesa con Milano già in bonus. Il suo 2/2 vale il 26-34 al 16′. Coach Repesa a 4’04” dalla pausa lunga sospende il gioco dopo il break di 4-0 messo a segno dalla formazione di coach Messina che però con la schiacciata di Leday torna a -2. Henri gioca bene e firma il 32-36, poi ancora Ariel e Justin Robinson regalano il +9 ai pesaresi. La panchina di Milano chiama timeout a due minuti dalla sirena di metà match sul 32-41, Cain realizza e subisce il fallo di Leday. Tyler firma il libero del 34-44 e subito dopo il canestro del nuovo massimo vantaggio pesarese (34-46). Il numero 2 dei padroni di casa e Roll dai 6.75 consentono all’A|X Armani Exchange di ridurre in parte il gap (39-46). L’ultima azione del primo tempo è della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro che piazza la bomba del 39-49 con Carlos Delfino.

Al ritorno sul parquet sono la tripla di Rodriguez e il canestro di Leday a sbloccare il punteggio (44-49). Filipovity chiude al meglio un gioco da tre punti per il 44-52 al 22′, Leday e Shields accorciano a -4. Coach Repesa chiama timeout a 7’21” dalla terza sirena: il numero 2 di Milano riporta i suoi a -2. Gerald Robinson sostituisce Tambone, recupera palla e in velocità realizza il 52-56. Delfino al 26′ trova un ottimo canestro per il +4 ospite e poco dopo piazza prima la bomba del +7 e poi chiude ottimamente un’azione nata in difesa. Coach Messina chiama timeout a 3’40” dalla fine del terzo quarto sul 54-63, Carlos però è inarrestabile e piazza la tripla del +12 biancorosso. La terna arbitrale fischia un fallo tecnico al coach dell’A|X Armani Exchange Milano, il match scorre a ritmi alti. Cinque punti di Datome valgono il 59-67, poi è Roll con una tripla centrale a siglare il 62-67 a meno di un minuto dal termine del terzo quarto. Marko Filipovity fa 2/2 dalla lunetta, Tarczewski va a segno da sotto. Il terzo periodo si chiude con la bomba di Gerald Robinson per il 64-72 in favore della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.

Gli ultimi dieci minuti partono con le tre triple realizzate da Roll e Datome (73-72). Coach Repesa chiama timeout a 8’27” dalla fine, Rodriguez finalizza l’assist di Moraschini per il 75-72. Cain riporta i pesaresi a -1 ma Datome non sbaglia dai 6.75 (78-74). Tyler si inventa un gran canestro per il -2, dall’altra parte però il numero 70 infila l’ennesima bomba per l’81-76 del 34′. Delfino è una certezza dalla lunetta mentre la grande schiacciata di Zanotti riporta la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro a -1 a cinque minuti dalla conclusione. Justin Robinson risponde ai due liberi di Shields, Leday segna l’87-82. Filipovity piazza la bomba del -2, Delfino lo imita per il +1. Cain commette fallo e manda in lunetta Leday che fa 2/2 per il sorpasso milanese (89-88) a 1’14” dalla fine. Filloy sbaglia da tre, Rodriguez colpisce dall’arco per il 92-88. Delfino prova a trovare il canestro dalla lunga distanza senza riuscirci, Justin Robinson ricorre al fallo sistematico su Shields che realizza entrambi i liberi. Coach Repesa chiama timeout a 19 secondi dalla sirena sul 94-88 in favore dell’A|X Armani Exchange Milano. Cain subisce fallo da parte di Cinciarini: i suoi due liberi valgono il -4. Justin Robinson manda in lunetta Shields che non sbaglia (96-90), poi trova l’ottima tripla del -3. Ancora Justin commette fallo sul numero 31 milanese che mette a segno il libero del 97-93 con cui si chiude il match.

Tra i pesaresi il miglior realizzatore del match è Carlos Delfino, autore di 23 punti. Nel prossimo turno (15^ giornata, ultima di andata) la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro tornerà sul parquet della Vitrifrigo Arena per sfidare la Germani Brescia: palla a due in programma domenica 10 gennaio alle 18:00.

L’assistant coach Luca Pentucci al termine della gara commenta il match giocato contro la capolista: “Abbiamo lottato e siamo stati bravi, abbiamo messo Milano in seria difficoltà per tre quarti grazie alle nostre esecuzioni in attacco. Purtroppo abbiamo pagato la loro zona, ci siamo bloccati e abbiamo subito 58 punti nel secondo tempo. Sono stati decisivi alcuni episodi, eravamo venuti qui a Milano per vincere. Domenica affronteremo Brescia, una partita molto importante. Dovremo sistemare ciò che non è andato in difesa preparandoci al meglio nel corso di tutta la settimana. Stasera abbiamo visto l’esordio di Gerald Robinson, un giocatore molto intelligente e di grande esperienza che conosce il campionato italiano e che ha dimostrato di essersi inserito bene nel nostro gruppo”.

Il capitano biancorosso Carlos Delfino analizza la partita del Mediolanum Forum: “Un vero peccato, stasera abbiamo giocato una partita molto intensa e siamo stati protagonisti. Purtroppo alcuni tiri non sono entrati e hanno deciso il match. Ci resta l’amaro in bocca per aver sfiorato la vittoria ma non essere riusciti a conquistarla. Ora dobbiamo lavorare duro in settimana per riscattarci contro Brescia e per qualificarci alle Final Eight di Coppa Italia. Abbiamo questo obiettivo in testa dopo una bella prima parte di campionato: domenica come sempre daremo il nostro 110%”.

A|X ARMANI EXCHANGE MILANO – CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO 97-93 (21-18; 39-49; 64-72)

A|X ARMANI EXCHANGE MILANO: Punter 4, Leday 24, Moretti, Moraschini, Roll 11, Rodriguez 13, Tarczewski 5, Biligha, Cinciarini, Shields 22, Brooks, Datome 18 Coach: Messina

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO: Drell 4, Filloy 5, Calbini ne, Cain 15, J.Robinson 15, Tambone, G.Robinson 7, Basso ne, Serpilli ne, Filipovity 18, Zanotti 6, Delfino 23 Coach: Repesa

Arbitri: Bartoli, Bongiorni, Galasso






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-01-2021 alle 09:46 sul giornale del 05 gennaio 2021 - 518 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pesaro, vuelle, victoria libertas, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bHSb





logoEV
logoEV