Vuelle sconfitta a Bologna, Tambone: "Non abbiamo difeso come era necessario, siamo stati poco aggressivi"

repesa 5' di lettura 31/12/2020 - Una Carpegna Prosciutto Basket Pesaro intensa non torna con i due punti dalla trasferta di Bologna contro la Virtus Segafredo. Alla Segafredo Arena la vittoria nel match di recupero dell’8^ giornata di Serie A va ai bolognesi per 100-80.

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro manda in quintetto Robinson, Drell, Filipovity, Delfino e Cain. La Virtus Segafredo si affida a Markovic, Ricci, Gamble, Teodosic e Weems. I primi due punti del match portano la firma di Tyler Cain mentre i padroni di casa vanno a segno dalla lunga distanza con Markovic. Tra gli emiliani è subito protagonista Teodosic che manda i suoi sull’11-4. Filipovity accorcia le distanze, Tyler sotto canestro è sempre una certezza. Dai 6.75 al 6′ è Markovic a realizzare il 16-8. Poco dopo però è Justin Robinson a piazzare la tripla che vale il nuovo -5. Hunter sostituisce Tessitori che cade male a terra dopo il canestro del 18-11 bianconero. Tambone è bravissimo a realizzare due punti non facili e a subire il fallo di Adams. Matteo dall’arco riporta la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro a -1 e con una nuova bomba firma il 18-20 a 1’45” dalla sirena.

Il primo quarto si chiude sul 22-22. Il secondo periodo si apre con il canestro di Zanotti e la tripla di Adams. Drell infila sulla sirena dei 24 secondi la bomba del nuovo sorpasso pesarese (28-29). Con i quattro punti di fila di Gamble la Virtus Segafredo va sul 32-29. È ancora Drell a firmare il -1, poi Adams piazza la schiacciata a una mano che vale il 34-31. Ariel Filloy da tre sblocca il proprio tabellino: a 5 minuti dall’intervallo il tabellone è sul 34-34. Markovic realizza la tripla del nuovo sorpasso bolognese, Belinelli lo imita per il 40-36. Robinson firma il -2 dalla lunetta, poi è Weems a trovare il canestro pesante del 43-38. Coach Repesa chiama timeout a 2’35” dalla pausa lunga, Justin si fa subito sentire con la bomba del -4. Dall’altra parte va a segno anche Teodosic, poi Belinelli ai tiri liberi porta i suoi sul 49-41. Il primo tempo si chiude con il tiro da tre sulla sirena firmato da Weems. Le due squadre vanno al riposo sul 52-44 per i padroni di casa.

Il secondo tempo inizia con Robinson che realizza e subisce fallo per il -3. La schiacciata di Weems vale il 54-49, la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro difende con tanta aggressività. Drell si fa sentire in attacco, Teodosic gli risponde con un bel terzo tempo. Coach Repesa chiama timeout dopo la tripla del numero 44 bianconero. A 4’26” dalla terza sirena il tabellone è sul 63-54. Belinelli dalla lunga distanza realizza il 75-57. Il terzo quarto si chiude sul 75-58 dopo l’1/2 dalla lunetta di Drell. Gli ultimi dieci minuti iniziano con lo splendido assist di Delfino per Filipovity che da sotto canestro non sbaglia. Con un break di 5-0 firmato Robinson e Cain i biancorossi a 7’32” dal termine tornano a -12 (77-65). Il controparziale bolognese che vede protagonisti Markovic e Adams spinge coach Repesa a chiamare timeout a 6’54” dalla sirena di fine match. La terna arbitrale fischia un fallo tecnico ai danni dell’allenatore croato. A quattro minuti dalla conclusione il punteggio vede avanti la Virtus Segafredo per 92-70. Drell è in serata e firma altri cinque punti di fila portando il proprio tabellino a quota 13. Gli ultimi punti li realizza Ricci con i due liberi che fissano il risultato finale sul 100-80 per i padroni di casa.

Tra i pesaresi il miglior realizzatore di serata è Justin Robinson autore di 15 punti seguito da Henri Drell a quota 14. Nel prossimo turno – il primo del 2021 – la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro sarà impegnata nella trasferta del Mediolanum Forum dove domenica 3 gennaio alle 18 con diretta su Eurosport Player sfiderà l’A|X Armani Exchange Milano per una sfida storica e sempre sentita.

Negli spogliatoi Matteo Tambone commenta la gara giocata alla Segafredo Arena: “Siamo stati troppo passivi in difesa e in uscita dai blocchi; avremmo dovuto essere più aggressivi per competere fino alla fine contro una squadra come la Virtus. In attacco abbiamo mosso bene la palla ma non era facile trovare gli spazi giusti. Non abbiamo difeso come era necessario, siamo stati poco aggressivi. Ora affronteremo la trasferta di Milano, un’altra sfida non facile ma che prepareremo puntando su ciò che abbiamo fatto meglio oggi e rivedendo quello che non ha funzionato”.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO 100-80 (22-22; 52-44; 75-58)

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Tessitori 2, Deri, Belinelli 16, Alibegovic 1, Markovic 15, Ricci 11, Adams 10, Hunter 2, Weems 14, Teodosic 19, Gamble 9, Abass 1 Coach: Djordjevic
CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO: Drell 14, Filloy 3, Calbini ne, Cain 13, Robinson 15, Tambone 13, Mujakovic ne, Basso ne, Serpilli, Filipovity 7, Zanotti 12, Delfino 3 Coach: Repesa

Arbitri: Di Francesco, Giovannetti, Noce






Questo è un articolo pubblicato il 31-12-2020 alle 00:07 sul giornale del 01 gennaio 2021 - 437 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, pesaro, bologna, virus, vuelle, victoria libertas, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bHzV