Bottigliette d'acqua per pulire la pipì dei cani

Escrementi di cane 1' di lettura 30/12/2020 - Assodato che il 2020 è stato un anno che la sigla, ripetuta, della provincia di Pesaro e Urbino ben definisce, è anche evidente che la sigla, ripetuta, della provincia di Pisa lo conferma: da PUPU a PIPI.

Mi spiego: mi riferisco agli accompagnatori di cani, i quali li fanno sfogare corporalmente (lontano dalle loro abitazioni, naturalmente...), lasciando ruscelli su marciapiedi, porticati e portoni di condomìni. Per l’accompagnatore canino deve essere complicato portare con sé una bottiglietta di acqua per “allungare” il rivolo ammoniacale ed eliminarne le tracce.

Ma se è così difficile, propongo due soluzioni: la prima, sicuramente irrealizzabile, chiedere agli accompagnatori canini di far fare i bisogni davanti alla porta delle loro abitazioni e provare “che effetto che fa”; la seconda, obbligare, con ordinanza comunale, i proprietari di cani di dotarsi di bottigliette d’acqua, quando i due escono per le loro quotidiane passeggiate.


   

da Alberto Nicolini




Questo è un articolo pubblicato il 30-12-2020 alle 13:16 sul giornale del 31 dicembre 2020 - 4565 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, alberto nicolini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/bHtr





logoEV
logoEV


.