Panchina rossa a Borgo Santa Maria per sensibilizzare tutti i cittadini con un’opera forte e ben visibile

Panchina rossa a Borgo Santa Maria 1' di lettura 25/11/2020 - “La purezza e la cattiveria, in bianco è la donna afferrata al collo che grida anche dai capelli, perché la violenza non è solo sulla donna stessa ma si ripercuote su tutta la famiglia” questo è il messaggio che l’Auser Pozzo D’argento, per il tramite del suo Presidente Ezio Malerba, lancia nella giornata dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, grazie ad un’opera fortemente voluta dalle volontarie Auser Elisa Ulissi e Silvia Terenzi, coadiuvate dall’arte di Mascia Gessi, che ha ideato e realizzato il disegno sulla panchina e supportate dai tanti volontari che si sono prodigati per la riuscita dell’iniziativa.

La panchina Rossa è stata inaugurata presso il parco del monumento ai caduti di Borgo Santa Maria in mattinata alla presenza degli Assessori Giuliana Ceccarelli e Sara Mengucci, del presidente della commissione consigliare pari opportunità Thomas Nobili, dei rappresentanti del Consiglio dell’ottavo quartiere e del presidente Auser provinciale Massimo Ciabocchi.

Un messaggio chiaro che, in un momento come questo dove le donne stanno subendo un vortice di violenza inaudito, cerca di sensibilizzare tutti i cittadini con un’opera forte e ben visibile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2020 alle 09:38 sul giornale del 26 novembre 2020 - 908 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pesaro, borgo santa maria, panchina rossa, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDow





logoEV