Gabicce Gradara - Portuali: 1-0 all'esordio, decide Cinotti nella ripresa. Ma ora stop per un mese

3' di lettura 26/10/2020 - Il Gabicce Gradara risponde presente alla chiamata nella prima giornata di campionato, che poche ore prima del fischio viene fermato da un nuovo DPCM per un mese causa ancora il Covid 19.

Pur senza cinque pedine (Fulvi, Grassi, Difino e Freducci indisponibili, e Vaierani squalificato) e tre under in campo dal primo minuto, la squadra di Scardovi ha battuto di misura il coriaceo Portuali Ancona (1-0) mettendo sotto nella ripresa gli ospiti che spesso sono stati costretti al fallo (sei ammoniti in totale) oppure al gioco ostruzionistico calando fisicamente, mentre, al contrario, i padroni di casa hanno pigiato il piede sul’acceleratore creando più pericoli alla porta avversaria. Nel primo tempo la partita è stata in equilibrio. Al 3’ Celato di piede sulla trequarti sventa la minaccia. Al 5’ Vegliò alto di testa su cross da sinistra di Cinotti manda alto sulla traversa. Al 14’ Bozzi spalle alla porta in area piccola non si accorge di essere solo e l’azione sfuma. Alla mezzora Cinotti si fa tutto il campo in contropiede dalla propria area ma l’azione sfuma al limite area avversaria. Al 33’ azione Bastianoni-Vegliò, tiro dal limite di Grandicelli alto di poco.

Nella ripresa al 6’ Gabicce Gradara pericoloso: cross di Bastianoni dalla sinistra, in area Vegliò non trova il tempo per il colpo di testa. Intanto entra Roselli e Scardovi punta sul tridente offensivo. Al 25’ il Gabicce Gradara sfiora il gol: punizione dalla trequarti di Bastianoni, testa di Sabattini in piena area e palla a lato di poco. Al 20’ contropiede di Marzioni spalla a spalla con Granci, tiro in area dalla destra ma Celato si fa trovare pronto alla parata. Al 25’ lancio di Costa per Vegliò su cambio di fronte, il centravanti rimette al centro per l’accorrente Cinotti la cui botta sicura viene respinta di piede da Sollitto e poi Bastianoni manda alle stelle. Il gol è nell’aria e arriva al 35’: angolo di Bastianoni dalla destra e girata in mischia di Cinotti alla destra di Sollitto (1-0). Cinotti sciupa l’occasione d’oro del raddoppio al 42’ sparando solo a centro area la palla addosso a Sollitto su delizioso assist dalla sinistra di Roselli. La partita resta aperta - l’arbitro (direzione mediocre) assegna cinque minuti di recupero - , ma il Portuali non ha energie per tentare il pareggio. E ora lo stop per un mese.

IL TECNICO
Massimo Scardovi a fine partita è soddisfatto della prestazione: “La scorsa stagione l’abbiamo chiusa vincendo, la nuova è iniziata alla stessa maniera, coi tre punti, e fermarsi subito è un peccato. Faccio i complimenti alla squadra, non era facile dopo otto mesi sfoderare una prestazione come questa anche sotto il profilo fisico, tanto più che mi sono venuti a mancare dei giocatori proprio alla vigilia e ho schierato dal primo minuto tre under, di cui due 2003. Inoltre avevamo di fronte una squadra accreditata alla quale abbiamo concesso poco; nel primo tempo il match è stato equilibrato, nella ripresa abbiamo sfiorato più volte la marcatura”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2020 alle 04:46 sul giornale del 27 ottobre 2020 - 302 letture

In questo articolo si parla di sport, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bzH9





logoEV