Sanità, Contratto Integrativo Collettivo: soldi in busta paga per i medici dell’Area Vasta 1

Medico, medicina, salute 1' di lettura 30/09/2020 - «La determina 1049 del 29 settembre 2020 stabilisce il recepimento del contratto collettivo integrativo per gli anni 2018 e 2019 e quindi la dirigenza medica già nella mensilità di ottobre, avrà le spettanze attese«.

A darne comunicazione è Alfredo Rossini, coordinatore sindacale dell’Av1 di Anaao Assomed Marche, sigla sindacale che, congiuntamente all’Aaroi guidata da Marco Chiarello, ha sottoscritto l’accordo integrativo che ha seguito il rinnovo del CIC.

«Si tratta di un importante successo a favore delle giuste rivendicazioni dei medici e che premia il nostro impegno sindacale a fronte delle scelte diverse delle altre sigle« - ha aggiunto Rossini. Soldi in busta paga, quindi, e sguardo al futuro.

«L’auspicio – aggiunge Leo Mencarelli, segretario Asur Marche di Anaao Assomed - è che anche nelle Av 2-3-4-5 si possa giungere alla firma di tale contratto collettivo integrativo e che i colleghi in servizio in quei territori possano ottenere quanto gli spetta«.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-09-2020 alle 08:06 sul giornale del 01 ottobre 2020 - 403 letture

In questo articolo si parla di attualità, medicina, salute, pesaro, sindacato, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bxlX





logoEV