Scomparso Giovanni Cerni, il cordoglio del Lions Club Pesaro Host

Giovanni Cerni 2' di lettura 24/09/2020 - La presidente del Lions Club Pesaro Host, Alessandra Blandini e tutto il Sodalizio sono addolorati per la scomparsa dell'ottantaseienne socio vitalizio, dottor commendatore Giovanni Cerni, che aveva effettuato l'ingresso, nel 1987, presidente il dottor Carlo Iappelli.

Giovanni ha lasciato un valido seguito perché, il figlio ingegnere e docente Gianluca, è anch'egli un nostro socio, assai attivo. Ho avuto il piacere di conoscere Giovanni, più giovane rispetto a me di alcuni anni, da ragazzo perché abitavamo, in Viale Giuseppe Picciola, a pochi passi di distanza ed insieme ai suoi fratelli, un po' più grandi, Valentina ed Aiace, facevamo parte di quella combriccola formata dai giovani del vicinato. All'epoca, si poteva fruire della strada, sempre completamente libera, per giocare a pallone oppure a tennis, sbizzarrirsi e divertirsi insieme. Giovanni, "Gianni" per gli amici, aveva un buon carattere, era facile andare d'accordo, essendo mite, sincero e remissivo.

Come è stato adeguatamente pubblicato su "Il Resto del Carlino", Giovanni ha avuto un encomiabile percorso di vita. È stato uno stimato segretario comunale ed un bravo conoscitore delle realtà amministrative dei pubblici uffici. Nel 2005, l'impegno profuso negli incarichi svolti, gli era valsa l'attribuzione del premio dell’Amministrazione provinciale di Pesaro e Urbino "Una Provincia di apifarfalle" che suole essere conferito a quelle figure, sia istituzionali, sia private che, si siano particolarmente poste in luce per aver contribuito, con la propria carriera professionale, allo sviluppo economico, sociale del territorio provinciale. Proprio in virtù dell'esperienza maturata, Giovanni aveva ricoperto molteplici ed importanti incarichi, fra i quali, si segnala la carica di presidente dell'Associazione provinciale dei segretari comunali degli Enti locali della Provincia, del 1989 al 1996.

Per questo motivo, era stato pure insignito dei titoli di Cavaliere, Ufficiale e Commendatore. Sono stati tanti i funzionari pubblici dei Comuni di Pesaro, Fano, San Costanzo, Mondolfo, San Giorgio di Pesaro, Belforte all’Isauro e Piobbico, che, nel tempo, hanno sottolineato la sua dedizione, la sua capacità e le energie profuse nel miglioramento continuo dei servizi alla popolazione residente, pure del remoto entroterra. Nonostante avesse scelto di trascorrere, nel paese di San Costanzo, il periodo di ritiro dal lavoro, era sempre rimasto particolarmente legato a Pesaro, la sua città natale. Il funerale è avvenuto nella Chiesa di Sant'Agostino, in San Costanzo; gli amici Lions, Leo e vari conoscenti si sono riuniti nella Chiesa di Cristo Risorto per un momento di preghiera. I componenti del Club, contriti, sono vicini ai familiari, in particolar modo al figlio Gianluca. Rimarrà sempre nei loro cuori il ricordo di una figura benemerita che è stata di esempio per tutti, per rettitudine e produttività.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2020 alle 10:40 sul giornale del 25 settembre 2020 - 2068 letture

In questo articolo si parla di attualità, lions club, pesaro, lions club pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwWd





logoEV