Cassa integrazione: oltre 40 mila lavoratori marchigiani in attesa del pagamento

pensieroso 1' di lettura 20/07/2020 - Nelle Marche sono 40.373 i lavoratori e le lavoratrici che ancora attendono il pagamento degli ammortizzatori sociali dei mesi di aprile, maggio, giugno 2020 a seguito dell’emergenza Covid 19.

Il Governo, pur avendo garantito le risorse necessarie con DL Rilancio, pari a circa 750 milioni, ha previsto un meccanismo di rendicontazione e di monitoraggio della spesa che sta ritardando il trasferimento delle risorse al Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA) – Fondo individuato dalla legislazione per l’erogazione degli ammortizzatori sociali per il settore artigiano.

Un ritardo ormai intollerabile e non giustificabile. CGIL CISL UIL delle Marche hanno organizzato una manifestazione regionale con presidio ad Ancona in piazza del Plebiscito martedì 21 luglio ore 10,30.

I sindacati confederali hanno inoltre richiesto, nella mattinata, un incontro con il Prefetto di Ancona per chiedere al Governo di trasferire immediatamente ad FSBA le somme già stanziate dalla normativa, senza ulteriori scaglionamenti dei trasferimenti orami inaccettabili.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-07-2020 alle 06:06 sul giornale del 21 luglio 2020 - 974 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, cisl marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bq43