Tavullia presenta Casa Frusaglia, il nuovo centro di aggregazione per gli anziani malati di Alzheimer

paolucci, macchini 3' di lettura 13/07/2020 - Sostegno agli anziani e alle persone in difficoltà ed un aiuto concreto alle loro famiglie. Sono obiettivi che l'amministrazione comunale di Tavullia persegue quotidianamente con misure che mirano a rafforzare la rete sociale del territorio e che Giovedì 16 Luglio alle ore 19 in piazzale Metauro a Rio Salso di Tavullia si concretizzeranno con la presentazione di due progetti alla città.

Casa Frusaglia. Grazie ad una collaborazione tra soggetti privati, rete del volontariato e Comune, un immobile comunale di Rio Salso, rimasto inutilizzato per anni, è stato oggetto di un intervento di adeguamento e riqualificazione ed ora ospiterà un Centro gratuito di aggregazione per anziani con demenza senile e/o malati di Alzheimer (di livello medio-moderato e quindi che non necessitano di ospedalizzazione) che verrà gestito dalla Onlus “Nonno Mino” (l'associazione, nata nel 2007 su forte richiesta di Riccardo Baronciani e dell'educatrice con esperienza ventennale Bruna Di Berardino, si rivolge ai malati di Alzheimer e alle loro famiglie con l’obiettivo di aiutarli il più possibile a rimanere nel proprio contesto famigliare e sociale di appartenenza e gestisce 4 servizi di aggregazione sociale).

Trasporto Sociale. Si tratta di un servizio già attivo da qualche mese che si rivolge ad over 65 con una rete familiare carente e a persone disabili. Grazie alla generosità di alcuni sponsor locali è stato possibile acquistare un automezzo Fiat Doblò che viene guidato dai volontari dell'Auser i quali accompagnano le persone che ne hanno bisogno (e che rispettano i requisiti previsti dal regolamento) a centri diurni, visite mediche ma anche, per esempio, a fare la spesa.

"Con questi progetti, che giovedì presenteremo ai cittadini con un'inaugurazione pubblica, vogliamo sostenere anziani, disabili e persone bisognose aiutando concretamente le loro famiglie – spiegano il sindaco di Tavullia Francesca Paolucci e l'assessore ai Servizi sociali Laura Macchini – Casa Frusaglia, il nome è un omaggio all'opera più importante dello scrittore Fabio Tombari che per tanti anni ha vissuto a Rio Salso, è il risultato di una collaborazione virtuosa tra amministrazione, privati e rete del volontariato. L'amministrazione ha investito risorse proprie per adeguare un vecchio immobile di proprietà comunale (riqualificazione arredi, realizzazione di un bagno per portatori di handicap etc.) all'interno del quale verrà realizzato un Centro gratuito di aggregazione per anziani con demenza senile e/o malati di Alzheimer. A gestire la struttura sarà l'associazione “Nonno Mino” di Bruna Di Berardino che da oltre 10 anni assiste con professionalità e generosità anziani malati di Alzheimer o di demenza senile che non necessitano di ospedalizzazione e assistenza sanitaria. Sono 4 i centri gestiti nel territorio. Tra l'altro si tratta di un servizio già utilizzato da 9 cittadini di Tavullia che si recano nella struttura di Montecchio: ci è sembrato importante avvicinare il servizio ai tavulliesi. Con Casa Frusaglia valorizziamo il patrimonio immobiliare non adeguatamente utilizzato, rafforziamo la rete dei servizi rivolti ad anziani e persone in difficoltà e diamo un reale sostegno alle loro famiglie. E' molto importante anche il progetto di trasporto sociale grazie al quale accompagniamo cittadini in difficoltà e che non possono contare sul sostegno della propria famiglia a centri diurni, strutture sanitarie o, semplicemente, a fare la spesa. Il Comune è vicino alle esigenze dei suoi cittadini ed investe sul Sociale per sostenere i soggetti più deboli".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2020 alle 10:33 sul giornale del 14 luglio 2020 - 1678 letture

In questo articolo si parla di tavullia, comune di Tavullia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqx3





logoEV