Lega Pesaro: bagni chimici, il nuovo biglietto da visita di Baia Flaminia

bagni chimici baia flaminia 1' di lettura 30/06/2020 - "Ancora scelte errate in Baia Flaminia". - Così interviene il gruppo consigliare della Lega pesarese formato da Dallasta Giovanni, Andreolli Dario, Biagiotti Roberto, Totaro Francesco e Marchionni Andrea e continuano:

“Dopo lo scempio della capanna di legno a coprire la visuale di un paesaggio così bello e singolare, ecco i bagni chimici, il nuovo biglietto da visita decisamente antiestetico, scelto da questa amministrazione priva di sensibilità, per la Baia Flaminia. Sono stati infatti installati questi giorni i bagni a servizio della spiaggia per cani. Posti all’ingresso del lungomare, oltre a nascondere la visuale del paesaggio balneare, coprono anche il monumento che rappresenta La Rosa dei Venti".

"Non solo questi bagni si trovano in una posizione inappropriata in quanto interrompono lo skyline del mare, ma anche dal punto di vista pratico sono, oseremo dire, inutilizzabili. Dopo qualche ora di sole diventano roventi, inaccessibili, indecorosi e insalubri. Pertanto invitiamo l'amministrazione a provvedere a rimuovere immediatamente tali servizi e posionarli in un posto più idoneo e ombreggiato, onde liberare anche il passaggio pedonale. Baia Flaminia non merita di essere squalificata in questo modo",- conludono i consiglieri della Lega di Pesaro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-06-2020 alle 14:25 sul giornale del 01 luglio 2020 - 1218 letture

In questo articolo si parla di politica, pesaro, lega, baia flaminia, Lega Pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpsQ