Meno di un mese per salvare il basket italiano e non solo, Costa: "Approvare subito il credito di imposta sulle sponsorizzazioni"

Ario Costa 2' di lettura 25/06/2020 - Non c’è più tempo. Tra la metà e la fine di luglio si chiuderanno i termini per le iscrizioni nei principali campionati italiani maschili e femminili di basket, volley, rugby e degli altri sport olimpici.

Per effetto della crisi economica dovuta al prolungato lockdown per la pandemia di Covid-19 e senza certezza sulla possibilità di fruire del credito d’imposta tantissimi sponsor non hanno ancora confermato il proprio apporto per la prossima stagione. Sono molti già i casi di società che hanno fatto un passo indietro.

I danni che si profilano per lo sport di vertice e professionale sono già rilevanti. Ma senza mettere in sicurezza quella fascia dello sport italiano che svolge un imprescindibile ruolo di “ascensore” nella piramide sportiva si rischia di provocare danni duraturi al movimento. L’impoverimento dello sport di vertice e la riduzione del suo perimetro significa infatti negare a centinaia di migliaia di ragazzi e di ragazze che si approcciano a una disciplina sportiva l’opportunità di crescere e di svolgere un’attività di alto livello e/o professionale. Con il non secondario effetto di indebolire quella funzione sociale e di presidio sanitario che le società e le associazioni sportive svolgono in tutto il territorio nazionale.

Anche il Presidente della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro Ario Costa commenta la necessità dell’approvazione in tempi rapidi delle misure relative al credito d’imposta legate alla sponsorizzazione in ambito sportivo: “Riteniamo imprescindibile e urgente questo provvedimento che può essere il fattore decisivo per la sopravvivenza di tante società in tutta Italia, professionistiche e dilettantistiche. Dopo una fase di emergenza economica come quella che abbiamo vissuto e che stiamo affrontando ancora oggi è doveroso adottare decisioni ‘eccezionali’ e straordinarie come questa. Non dimentichiamo che lo sport non è solo competizione e agonismo ma ha anche un grandissimo impatto a livello sociale. Sostenere lo sport significa anche permettere a tantissimi ragazzi di crescere in modo sano e con dei valori chiari senza trascurare il beneficio per le aziende che decidono di investire nel nostro mondo. Non possiamo perdere questa occasione, è necessario arrivare rapidamente all’approvazione di questo provvedimento prima che la situazione diventi critica per tante realtà della pallacanestro e non solo”.

Di fronte a questa emergenza le principali Leghe sportive italiane - Lega Pro, Lega Basket Serie A, Lega Pallavolo Maschile, Lega Pallavolo Femminile, Lega Basket femminile, Lega nazionale Pallacanestro e Fidal – Runcard - con il supporto di PwC TLS, hanno costituito un “Comitato 4.0” ed elaborato alcune proposte normative per l’introduzione di un credito d’imposta sulle sponsorizzazioni (nonché per gli apporti di capitale delle società sportive professionistiche e dilettantistiche).






Questo è un articolo pubblicato il 25-06-2020 alle 16:01 sul giornale del 26 giugno 2020 - 658 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, redazione, pesaro, presidente, allenatore, coach, vuelle, Ario Costa, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bo6G





logoEV
logoEV
logoEV