Atto vandalico al Monumento della Resistenza

Atto di vandalismo al Monumento della Resistenza 1' di lettura 03/06/2020 - “Nemmeno le situazioni drammatiche che colpiscono la collettività e la Festa del 2 giugno che dovrebbe rappresentare l’unità del Paese, fermano la barbarie di coloro che non accettano i valori della democrazia della libertà e della solidarietà".

"Questi valori sono rappresentati dai monumenti alla Resistenza che come il nostro di Piazzale Falcone e Borsellino, furono costruiti dalle comunità democratiche nate dalla guerra di liberazione.

Noi ci siamo battuti insieme a tante altre associazioni pesaresi perchè venga tutelato e valorizzato questo luogo della memoria ed auspichiamo che i vandali incolti e meschini che hanno deturpato il nostro monumento vengano individuati e puniti.

È necessario che questo luogo venga protetto e vigilato e noi ci impegneremo perché ciò avvenga. I rigurgiti neofascisti di questi giorni in varie parti d'Italia fanno pensare che una certa fascia sociale destroide non riesca ancora a vivere in una società rispettosa della sua storia e delle sue diversità. Ma il popolo italiano è più forte di questi miseri disadattati e saprà isolarsi”.


da Art. 1 MDP

Movimento democratico progressista





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-06-2020 alle 08:51 sul giornale del 04 giugno 2020 - 1315 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bm10