Gabicce Mare riparte, ecco le iniziative per stagione la turistica 2020

9' di lettura 29/05/2020 - Questa mattina, in modalità videoconferza, sono state presentate alla stampa le iniziative per la stagione turistica 2020. In attesa di conoscere e verificare nel concreto le azioni intraprese dal governo centrale (con l’ultimo decreto Rilancio) e dalla Regione Marche per il sostegno alle attività turistiche e degli enti locali, questa amministrazione ha deciso, per la stagione turistica 2020, di far ripartire la nostra Gabicce Mare dal suo cuore: “open space” per vivere insieme il centro.

Tassa di soggiorno: la prima forte azione di impulso per la stagione turistica 2020 è stata quella varata qualche giorno fa dalla Giunta Comunale, di riportare l’imposta di soggiorno alle tariffe del 2019. L’aumento delle tariffe deliberato lo scorso dicembre 2019 per la stagione 2020, è stato congelato e questa azione, unita alle altre siamo sicuri che darà un ulteriore impulso e stimolo agli arrivi di turisti sul nostro territorio.

Operazione parcheggi e strisce blu: saranno gratuiti fino al prossimo al 8 giugno per incentivare gli arrivi dal territorio e sensibilizzare il turista di prossimità a vivere il nostro bel paese. Dal 8 giugno, verranno pertanto riattivate le righe blu, ma abbiamo pensato ad una tariffa giornaliera, molto ridotta, di Euro 6,00 per tutta l’estate. Questo incentiverà soprattutto chi dai comuni limitrofi voglia passare una giornata nelle nostre spiagge, con tutti i confort, la sicurezza e l’accoglienza che ci contraddistingue da sempre. S

arà possibile altresì acquistare dei pacchetti, molto vantaggiosi, di abbonamenti a prezzi agevolati per 24 ore, 48 ore, 72 ore, settimanali, mensili e stagionali. Inoltre, da quest’anno, anche a Gabicce Mare ci sarà la possibilità di pagare la sosta effettiva attraverso l’utilizzo dell’applicazione App “MYCICERO”.

Mobilità sostenibile Gabicce-Cattolica: il centro del paese verrà attrezzato con delle postazioni di monopattini, fornite e attrezzate dalla società BIT Mobility, utilizzabili da tutti attraverso un’app che con GPS andrà a tracciarne gli spostamenti e rilevarne il posizionamento. Verrà perimetrata l’area di utilizzo, e ci si potrà spostare anche nella vicina Cattolica, anch’essa fornita dagli stessi gestori. Anche l’inizio della ZTL, attraverso il controllo dei varchi con le telecamere, verrà posticipato ai primi giorni di luglio, dalle ore 21 alle ore 5 del mattino, per permettere ai turisti di vivere il centro in sicurezza e al contempo, dormire sogni tranquilli.

L’Amministrazione comunale si riserva però la possibilità di prevedere chiusure straordinarie anticipate qualora si verificherà un incremento di presenze e elevato traffico pedonale. In aggiunta, anche le piazze torneranno ad essere protagoniste, non solo per passeggiare ma anche per ospitare iniziative di accoglienza che torneranno ad arricchire il progetto turistico 2020.

Operazione open air: vivi il centro
Le aree dove la presenza degli ospiti sarà più intensa, come a titolo esemplificativo il lungoporto, Via Veneto, Via Battisti, verranno completamente pedonalizzate, per renderle sicure e maggiormente fruibili ai turisti e ai cittadini. Il centro città verrà pedonalizzato al massimo, tutte le possibili aree occupabili, verranno concesse gratuitamente in utilizzo alle attività adiacenti di bar e ristorazione, per garantire l’afflusso degli utenti e il distanziamento sociale tra i tavoli. Il suolo pubblico per queste attività stagionali sarà gratuito fino al 30 ottobre.

Con questa operazione, andremo a trasformare le vie principali del centro e le principali piazze, in dei salotti plein air. Verranno incentivati tutte le attività che vorranno allestire le superfici esterne alle loro attività e trasformarle in dehors attraenti. Sul sito web del Comune sarà disponibile da lunedì la modulistica per presentare le domande di ampliamento, semplici ed esenti da bolli.

Stop tassa ombrelloni: le attività del lungoporto, per questa stagione 2020, saranno esentate dal pagamento del cd canone dell’ombrellone, una tassa comunale, creata tanti anni fa quando fu realizzato il lungo porto, che oggi non ha più ragione di essere applicata. Già nel precedente mandato si era proceduto al dimezzamento. Quest’anno ancora di più vi è stata la necessità di eliminarla al fine di agevolare le attività economiche.

TARI: Il sindaco Pascuzzi, già dai primi giorni dell’emergenza, sta portando avanti una battaglia per rimodulare la TARI per le attività economiche commerciali e artigiane che per diverso tempo sono state chiuse. Siamo sicuri che l’Ata e l’ente gestore Marchemultiservizi, tenga conto che per tre mesi (da marzo a maggio) e anche per il mese di Giugno si dovrà applicare un forte sconto per tutte le utenze non domestiche (attività commerciali e seconde case) considerato che il lock down, ha impedito lo svolgimento di qualsiasi attività oltre che la possibilità per i proprietari di seconde case (molti emiliani) di poterla raggiugere. Ci auspichiamo su questo fronte un azione seria e concreta che possa portare a rideterminare le tariffe per il 2020, entro il prossimo mese di giugno.

Rimangono da definire gli aiuti e gli incentivi, ma abbiamo deciso, al fine di agevolare i pagamenti di tutti gli utenti e contribuenti, per quest’anno, di prevedere il pagamento della TARI in 3 rate: la prima (pari al 20 % della Tari 2019) entro il 31.07.2020, la seconda (pari al 30 % della Tari 2019) entro il 30.09.2020 e l’ultima, per il saldo/conguaglio applicando le nuove tariffe ancora in discussione (che verranno approvate entro il prossimo 31/7/2020), entro il 01.12.2020. Su questo tema si è dimostrato disponibile a trovare a breve una soluzione il Presidente di MMS Antonello Delle Noci, al quale abbiamo chiesto una rideterminazione della tariffa in base ai costi effettivi sostenuti, che abbiamo quantificato in almeno il 25% della tariffa in vigore per l’anno 2019.

Accoglienza 2020: In seguito alla pubblicazione delle linee guida ministeriali che concedono la possibilità di organizzare eventi statici, l’amministrazione si è immediatamente adoperata per riprendere in mano la programmazione turistica che ha vissuto solo un breve periodo di congelamento. L’amministrazione ha già incaricato un professionista che sta elaborando il nuovo progetto di allestimento della piazza e sta predisponendo le sedute, che a inizio stagione saranno più distanti, con l’auspicio che si tornerà giorno dopo giorno a vivere sempre più vicini. Tornerà la musica, tornerà la cultura, tornerà il divertimento e tornerà la serenità che da sempre accompagna e anima le serate gabiccesi. Considerato che la musica è da sempre alla base dell’accoglienza del nostro paese, stiamo valutando di installare su alcune vie del centro un impianto di filodiffusione, che permetterà di passeggiare, sorseggiare un drink, gustare una piadina o un prelibato piatto di pesce, con un sottofondo musicale che regalerà spensieratezza. Per questo vogliamo regalare attimi di libertà e tranquillità garantendo il rispetto dei canoni normativi.

Anche il cinema d’essai farà parte del programma estivo, ipotesi di utilizzo di 2 sale cinema all’aria aperta, una sulla spiaggia libera, più suggestiva, e una nella piazzetta adiacente il palazzo del turismo, più pratica. Questi eventi saranno realizzazioni in collaborazione con tutte le attività economiche gabiccesi (albergatori, commercianti, bagnini, ecc.). Insieme al centro, il punto forte su cui investiremo strategie, saranno le attività all’aria aperta, e la grande fortuna del nostro territorio, oltre all’ampio spazio demaniale, è la possibilità di poter utilizzare e vivere il Parco San Bartolo, i suoi sentieri, i suoi percorsi e la sua panoramica. Organizzeremo, con il supporto fondamentale della Banda del San Bartolo, escursioni settimanali, su tutto il nostro unico parco del San Bartolo.

Spiagge sicure: anche la spiaggia di Gabicce Mare, che apre ufficialmente la stagione oggi, 29 maggio, in rispetto delle indicazioni regionali, verrà allestita dai bagnini prevedendo ampi spazi (nella maggior parte dei casi oltre ai 10,5 metri quadri previsti dalla Regione, per ogni ombrellone. I Bagni saranno aperti fino dalle 7.00 fino alle 21 e daremo la possibilità di consumare pasti in spiaggia.

Ristoranti, bar, negozi di alimentari, potranno consegnare cibo su ordinazione direttamente presso le spiagge. La consegna avverrà all’ingresso dello stabilimento balneare in un’area pubblica. Le spiagge possono essere attrezzate con spazi dedicati al consumo dei pasti. La priorità in ogni operazione sarà tutelare gli ospiti. Anche gli sport individuali saranno permessi. Ogni spiaggia sarà perimetrata per garantire e tutelare il turista. Le spiagge libere saranno accessibili. Attraverso dei pannelli informativi verranno date le indicazioni principali per l’utilizzo. La guardia medica estiva tornerà in centro, così da rendere ancora più efficiente questo servizio, molto utilizzato e apprezzato sia dai turisti che dai cittadini. Sappiamo che per tutti gli operatori turistici e commerciali, nonché per tutto il settore artigiano che supporta da sempre la macchina organizzativa dell’estate gabiccese questo sarà un anno non facile, che ricorderemo.

Chiediamo a tutti di avere la giusta forza e di “resistere” insieme, ritrovare la fiducia, il sorriso, e l’accoglienza che da sempre ci identifica. In questi mesi difficili, siamo riusciti a mostrare con piccoli gesti la nostra vicinanza ai cittadini. Il settore sociale ha lavorato molto bene ed abbiamo soddisfatto richieste e aiuti alle famiglie con fragilità economica puntualmente. Tutti i cittadini hanno ricevuto in dono dall’amministrazione comunale 2 mascherine a testa, e questo fine settimana, inizierà una nuova distribuzione per tutti i residenti, bambini compresi. Abbiamo utilizzato i buoni spesa, messi a disposizione dal governo, in soli 10 giorni. Tutto questo è stato possibile grazie al supporto e al contributi di tanti volontari che hanno donato il loro tempo per far del bene. Abbiamo avuto la conferma che i gabiccesi e chi ama Gabicce in Italia e all’estero, hanno un cuore grande.

Operazione mascherine: sul territorio comunale vi è l’obbligo di portare con sé la mascherina. Invitiamo e sensibilizziamo tutti i residenti e tutti gli ospiti ad indossarla quando si frequentano luoghi maggiormente affollati, al fine di tutelare tutti i soggetti che potrebbero intercedere nella nostra sfera personale. Potrebbero essere per tutti gli ultimi giorni di sacrificio, non vanifichiamo gli sforzi fatti fino ad oggi.

L’amministrazione comunale è vicina a tutti i suoi operatori turistici e ai suoi cittadini in questo delicato momento storico. Oggi più che mai, insieme ripartiremo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2020 alle 10:32 sul giornale del 30 maggio 2020 - 1141 letture

In questo articolo si parla di attualità, gabicce mare, gabicce, giro d'italia, Comune di Gabicce Mare, giro gabicce 2013, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmKL





logoEV