Civitanova: Covid Hospital: Ordine di servizio per gli anestesisti. Mercante, Anaao Marche: "Facile prevedere questo epilogo”

1' di lettura 26/05/2020 - «Era facile prevedere questo epilogo e duole dire che da oltre un mese, era il 21 aprile, profetizzammo questa inevitabile conclusione».

Ecco come Oriano Mercante, Segretario di Anaao Assomed Marche, ha commentato l’ordine di servizio firmato dalla dott.ssa Scaloni, che da mercoledì 27 maggio impone agli anestesisti destinatari della missiva, di recarsi al Covid Hospital a prestare la propria attività.

Anaao Assomed Marche, sindacato di medici e dirigenti sanitari, da oltre un mese aveva anticipato che, stante l’inevitabile difficoltà a reperire personale volontario disposto a svolgere il proprio servizio al Covid Hospital, l’unica strada sarebbe stata quella dell’ordine di servizio che conferma l’indisponibilità della giunta regionale ad ascoltare le ragioni delle parti sociali suffragate da pareri medici e scientifici.

«Contestiamo la modalità di risolvere con un atto di forza una questione che solleva a catena altri problemi, a partire dal fatto che i reparti di provenienza dei colleghi precettati, restano inevitabilmente sguarniti in un momento in cui, passata l’emergenza, si sta cercando di riprogrammare tutte quelle prestazioni rinviate per far fronte al Covid» - ha aggiunto Mercante. «E’ chiaro – conclude - che gli ordini di servizio non possono essere discussi ma eseguiti ma che come Anaao verificheremo i profili di legittimità di tale provvedimento data l’evidente mancanza dello stato di necessità, urgenza e gravità».


da Anaao Assomed
sindacato della dirigenza medica e sanitaria





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2020 alle 18:41 sul giornale del 27 maggio 2020 - 267 letture

In questo articolo si parla di attualità, sindacato della dirigenza medica e sanitaria, Anaao Assomed, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmwg