La scoperta dei tesori nascosti non si ferma, denunciato un 41enne

tesoretto borgo santa maria 1' di lettura 10/04/2020 - PESARO - Porta a Pesaro la nuova pista investigativa percorsa dai militari della Stazione di Saludecio nell’ambito dell’indagine inerente antichi reperti di interesse storico culturale.

Dopo aver scoperto, lo scorso 6 aprile, materiale di interesse storico archeologico in possesso di un 42enne, i militari hanno scovato un nuovo tesoretto, questa volta, recuperato in zona Borgo Santa Maria, appartiene a P.A., classe ’79, artigiano incensurato, appassionato della storia antica.

Proprio la sua passione lo ha spinto negli anni alla ricerca dei tesori perduti ed alla frequentazione dei mercatini di settore. I carabinieri, al termine di una perquisizione domiciliare, hanno recuperato oltre 400 oggetti tra monete, medagliette, fibbie, anelli, oggetti in bronzo e in piombo.

Tutto il materiale rinvenuto, informata l’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto a sequestro e trattenuto in attesa di nuove determinazioni.

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 371.3589806 alla tua rubrica ed inviaci un messaggio (es.: ok notizie).
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"






Questo è un articolo pubblicato il 10-04-2020 alle 18:37 sul giornale del 11 aprile 2020 - 2156 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, pesaro, vivere pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bjrH





logoEV
logoEV