FdI: al Pd fanno i 'primi della classe' invece di pensare ai veri problemi della città

4' di lettura 07/04/2020 - C’eravamo ripromessi di non scendere in questo periodo in sterili polemiche che nulla hanno a che vedere con la drammaticità del momento che sta interessando la nostra città e la nazione intera, ma non possiamo soprassedere nuovamente al vile attacco che ci è stato rivolto dal Pd Pesaro.

Ieri è comparsa sulla pagina Facebook del Pd Pesaro una foto che raffigurava il Sindaco Ricci che consegnava “simbolicamente” il primo buono pasto e parallelamente vi era una foto davanti al Comune di Civitanova Marche con tantissimi cittadini in fila per ritirare il buono evidenziando Pesaro come modello di “buon governo” a differenza di altre città d’Italia guidate dal centro destra. La cosa più grave in tutto ciò, è che nel post si indicava che il Sindaco di Civitanova Marche fosse di Fratelli d’Italia (con tanto di simbolo di Fratelli d’Italia nel margine destro della fotografia), circostanza falsa in quanto lo stesso appartiene al mondo civico ed è stato sostenuto, vincendo, dall’intero centro destra cittadino. A riprova della veridicità delle nostre affermazioni il post è stato modificato ma rimane la gravità di tale gesto.

Non solo, abbiamo poi avuto contezza, che la fila di cittadini davanti al Comune di Civitanova Marche neppure raffigurava la consegna dei buoni spesa alle famiglie bensì si trattava di cittadini, in particolare stranieri che non conoscevano la lingua italiana o persone che temevano di fare errori, che spontaneamente si sono recati in Comune per essere aiutati nella compilazione del modulo di richiesta.

Per il resto non entriamo certamente nel merito delle scelte effettuate dal Sindaco di Civitanova Marche non avendo alcun titolo per farlo e non conoscendo i fatti nel dettaglio.

Ciò che ci rammarica, oltre alla falsità della ricostruzione del Pd locale, è l’incoerenza in tutto ciò. Sono settimane che ci viene ripetuto, dall’intera Giunta, dal Sindaco di Pesaro, che questo è il momento dell’unità, e che non dobbiamo in alcun modo scendere ad inutili polemiche che non fanno bene alla città. Tale proposito, seppur condivisibile, viene costantemente disatteso proprio da coloro che usano subdolamente tale situazione per evitare che la minoranza possa esprimere legittimamente un’opinione su tutto ciò che riguarda la Città.

Ci chiediamo con quale coraggio si prende Pesaro, in questo momento, come modello virtuoso da seguire dopo che siamo derisi a livello nazionale dalle affermazioni del nostro Sindaco che prendeva in giro il Governatore della Regione Lombardia Fontana in diretta televisiva, dove, ignari delle raccomandazioni che venivano dal mondo medico, si teneva ugualmente il Carnevale cittadino, l’accensione delle luminarie, il Compleanno di Rossini nonchè l’ignobile spettacolo delle spillette anti panico.

Ed ora, come se nulla fosse successo, il nostro Sindaco con soldi dei cittadini (prelevando €. 10.000 dal fondo di riserva comunale), cerca di riacquisire la verginità della sua immagine, comprando spazi su tv e giornali locali e trasformando lo slogan da “basta panico” a “non farti abbagliare - resta a casa”. Si cerca di spettacolizzare tutto, dalla intitolazione di un nuovo monumento ai caduti, come se fosse già terminata questa tragedia, Io show in piazza del popolo con le televisioni per la commemorazione dei morti, alla consegna simbolica del primo buono con ufficio stampa al seguito, ed ora prendendosi i meriti della consegna di buoni pasto (apponendo nella locandina il simbolo del PD) come se i soldi arrivassero dal Comune e non dallo Stato.

Concentrate le vostre forze e energie per il bene della città risolvendo i veri problemi in primis aumentando il numero dei tamponi sulle persone, evitando che quando vengono trasportati in ospedale sia troppo tardi, al tempestivo e continuativo funzionamento della struttura per il secondo tampone, all’apertura della struttura di Villa Fastiggi se ne siete capaci.

Fate, per una volta, il bene della città e non di Voi stessi perché la gente ha buona memoria e arriverà il momento che si dovrà pagare il conto e temiamo che per voi questa volta sarà molto salato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2020 alle 02:00 sul giornale del 08 aprile 2020 - 1232 letture

In questo articolo si parla di politica, Fdi Pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bjcY





logoEV