Buoni spesa, Ricci: "Ecco criteri e modalità di distribuzione"

Matteo Ricci 3' di lettura 31/03/2020 - Si è tenuta quest’oggi, presso il Comune di Pesaro, la conferenza stampa relativa alla tematica dei “Buoni Spesa”. In molti infatti, attendevano maggiori specifiche su un argomento divenuto di fondamentale importanza per le famiglie pesaresi versanti in gravi difficoltà a motivo dell'emergenza Coronavirus.

“Abbiamo discusso fino a tarda mattinata in giunta sulla delibera che rende subito applicabile, nella nostra città, l’ultimo decreto che stanzia quattrocento milioni per i comuni, per aiutare le fasce in difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19 – l’introduzione del Sindaco Matteo Ricci - . Stiamo parlando di risorse significative, perché per la città di Pesaro verranno stanziati circa 500 000 euro. Ci siamo mossi subito, sin da domenica, quando abbiamo riunito la Giunta per comprendere come muoverci al meglio. Parliamo di un aiuto utilizzabile in campo alimentare e dei beni di prima necessità che avrà efficacia in brevissimo tempo. Abbiamo ragionato su varie possibilità, optando infine per il meccanismo più veloce e snello possibile. I criteri approvati oggi in Giunta sono stati condivisi ieri con i Sindaci di Gabicce, Gradara, Tavullia, Vallefoglia, Montelabbate, Mombaroccio e Monteciccardo. L’idea è quella di stampare dei buoni da 20 euro l’uno; abbiamo tenuto una taglia abbastanza bassa per far sì che questi buoni possano essere utilizzati non solo nei supermercati ma anche con i piccoli esercenti. Non si potrà dare resto, ma in accordo con le piccole attività il buono potrà essere speso in più giorni. C’è una data-limite, ovvero quella del 30 Aprile, entro la quale il buono andrà necessariamente speso. I buoni saranno suddivisi sulla base della composizione del nucleo famigliare:

  • 1 persona, 7 voucher (140 euro)
  • 2 persone, 10 voucher (200 euro)
  • 3 persone, 13 voucher (260 euro)
  • 4 persone, 16 voucher (320 euro)
  • 5 o più persone, 19 voucher (380 euro)

Prendendo come esempio una famiglia formata da due componenti, capite subito che potremo fornire una risposta a circa 2500 nuclei famigliari. Al buono potrà accedere chiunque risponda ai seguenti criteri: i soggetti che non hanno reddito o hanno perso il lavoro, purché non in possesso di ammortizzatori sociali o beneficianti di reddito di cittadinanza superiore ai 600 euro. I soggetti non in possesso di più di 10 000 euro in banca o alle poste. Le famiglie seguite dai servizi sociali dovranno continuare a rivolgersi a loro. I restanti dovranno telefonare al numero verde (0721 1747910), mandare un messaggio Whatsapp (3336180133) oppure inviare una mail a emergenza.alimentare@comune.pesaro.pu.it “.

Il Sindaco prosegue: “Tutto ciò andrà eseguito entro Venerdì alle 17:30, di conseguenza avremo a disposizione tre giorni per raccogliere le domande. Invitiamo chiunque a presentare la propria domanda, anche chi ritiene di non rientrare nei criteri elencati. Andranno ovviamente specificati nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, numero dei componenti del nucleo familiare e la condizione sociale che si sta vivendo. Già Sabato vorremmo effettuare le prime consegne: il buono sarà consegnato direttamente nei domicili delle varie famiglie. Per i residenti nei piccoli comuni sarà possibile fare la spesa nei nostri grandi centri commerciali grazie agli accordi presi con IperCoop ed IperConad. E’ chiaro che questi meccanismi facciano leva sulla responsabilità dei pesaresi: alla consegna dei voucher verrà fatta firmare un’autocertificazione, sulla base della quale verranno effettuati controlli. Chi certificherà il falso andrà incontro a denunce penali. Il Comune di Pesaro non ha problemi di liquidità e già la prossima settimana saremo in grado di pagare le fatture che ci invieranno i supermercati derivanti dall’uso dei buoni”.






Questo è un articolo pubblicato il 31-03-2020 alle 17:12 sul giornale del 01 aprile 2020 - 17271 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, vivere pesaro, ricci, articolo, Roberto Panaroni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biMr





logoEV