Coronavirus. Marco, infermiere: Abbiamo paura, ma non ci arrendiamo

marco colaianno virus 2' di lettura 29/03/2020 - Il coronavirus ha cambiato la vita di tutti noi, una malattia invisibile che mostra il peggio di se all'interno degli ospedali dove amici, conoscenti o parenti lottano per restare in vita.

Ma mentre ai più viene chiesto solamente di rimanere a casa per contrastare la malattia, c'è chi questo "lusso" non se lo può permettere. Sono gli operatori sanitari, gli infermieri e i medici che combattono in prima linea. Gli abbiamo definiti spesso eroi, ma "siamo esseri umani", commenta Marco Colaianni, infermiere di Montelabbate, al lavoro al blocco operatorio dell'ospedale di Urbino, uno degli ospedali con un intenso focolaio ancora attivo della nostra provincia.

"Noi infermieri stiamo vivendo delle giornate e settimane lavorative intense con una paura immensa, (ci sono capitati diversi pazienti da operare positivi al covid) ma nello stesso tempo non ci arrendiamo, cercando di mettere in campo tutta la nostra professionalità con tanto coraggio e orgoglio.

Mi è capitato di leggere sui vari social che siamo eroi e angeli, ma non è assolutamente vero, siamo esseri umani che combattono usando i DPI (dispositivi di protezione individuale) a disposizione, con la speranza di non ammalarsi, cosa che tra l'altro non è assolutamente semplice.

Il messaggio che voglio rivolgere a tutti i cittadini è quello di continuare a rimanere in casa, solo così tutti insieme riusciamo a debellare e combattere questo maledetto virus silenzioso.

Un abbraccio virtuale a tutti e state tranquilli che noi infermieri, medici e operatori sanitari continuiamo a essere operativi senza mollare per garantire un'ottima assistenza a tutti i pazienti che sfortunatamente si trovano in ospedale", conclude Marco.

Vuoi ricevere le notizie più importanti di Vivere Pesaro in tempo reale su Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 371.3589806 alla tua rubrica ed inviaci un messaggio (es.: ok notizie).
Per Telegram vai su https://t.me/viverepesaro e clicca su "unisciti"






Questo è un articolo pubblicato il 29-03-2020 alle 09:59 sul giornale del 30 marzo 2020 - 10239 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pesaro, vivere pesaro, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biCR





logoEV