Coronavirus, Ceriscioli: "La scelta di chiudere le scuole nelle Marche ha ragioni scientifiche, non politiche"

ceriscioli 1' di lettura 28/02/2020 - "Questa mattina a Fermo ho incontrato i sindaci dell'Area Vasta 4 insieme con l'assessore Fabrizio Cesetti, con il sindaco Paolo Calcinaro, con il direttore generale dell'Asur Nadia Storti e il direttore dell'Area vasta 4 Licio Livini, per fare il punto sulla situazione del Coronavirus", così il presidente Ceriscioli.

"All’ordine del giorno erano iscritti punti riguardanti temi sanitari territoriali, ma la situazione ha imposto un cambio di programma del dibattito -prosegue il governatore delle Marche - Abbiamo avuto notizia che il Governo riunirà di nuovo le Regioni. Speriamo che, finalmente, siano adottate linee omogenee che permettano di applicare, con serenità, quegli strumenti che chiedono ai cittadini qualche sacrificio, ma che non sono inutili. C’è bisogno di un’indicazione solida che consenta di adottare misure giuste ed adeguate all’evoluzione dell’emergenza".

"Il Governo ha impugnato la nostra ordinanza, ma non quella di altre Regioni, identiche come condizioni e addirittura con un’evoluzione dell’epidemia migliore delle Marche, cioè senza avere casi accertati. Un comportamento non omogeneo e non comprensibile. Abbiamo insistito con la nuova ordinanza, rafforzata dal numero dei casi acclarati. Speriamo ora che ci sia quel salto di qualità, quell’indirizzo omogeneo che serva a non creare allarme e a dare ai cittadini le risposte che chiedono. Preferisco trovare una soluzione nuova piuttosto che fermarci a conflitti che non aiutano nessuno".

"La scelta di chiudere le scuole nelle Marche ha ragioni scientifiche, non politiche. Fino a sabato vige l’ordinanza firmata. Da domenica vedremo gli indirizzi da emanare, sulla base dell’evoluzione nazionale", conclude Ceriscioli.






Questo è un articolo pubblicato il 28-02-2020 alle 18:14 sul giornale del 29 febbraio 2020 - 4571 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgUr