Carpegna Prosciutto, Sacco: "La Virtus non ti concede nulla, rimanere compatti la chiave per giocarcela fino in fondo"

Giancarlo Sacco 1' di lettura 31/01/2020 - Dalla sede di Consultinvest, il coach della VL Giancarlo Sacco ha presentato la gara di domani sera contro la Virtus Bologna.

Sul lavoro settimanale - "Abbiamo lavorato abbastanza bene, c'è stato un piccolo contrattempo di gioco con Williams e Thomas che si sono scontrati: entrambi hanno saltato l'allenamento di ieri. Oggi svolgeranno una sessione abbastanza 'contenuta', ma dovrebbero riuscire comunque ad essere della partita. Chapman sta ultimando il lavoro individuale, ha tanta voglia di tornare a disposizione. Da martedì dovrebbe rientrare a pieno regime con il resto del gruppo. Non vogliamo forzare i tempi per evitare ricadute, ma da programma dovrebbe tornare in campo per il match contro Brindisi".

Sul PalaDozza - "Se ha portato bene? Eravamo tutti preoccupati che si potesse giocare in un'altra palestra (ride). Scherzi a parte, sto seguendo i nostri avversari dall'inizio della stagione e mi hanno subito fatto un'ottima impressione. Il loro modo di giocare rasenta la perfezione, la mano dell'allenatore risulta evidente. La loro squadra è stata costruita con grandissimo equilibrio, hanno grande fisicità e giocano costantemente l'uno per l'altro. Teodosic rappresenta il loro direttore d'orchestra, ma i compagni sono ottimi musicisti, ben disposti nel suonare insieme. Siamo d'innanzi ad un piccolo capolavoro".

Su come impostare la gara - "Servirà rimanere compatti e mantenere alta la concentrazione per tutto l'arco dei 40' di gioco. Questo è il nostro tallone d'Achille: abbiamo momenti in cui mostriamo cose buone, vanificate da stupidaggini inaspettate. Questa Virtus non ti concede il minimo errore, non possiamo distrarci. Se vogliamo giocare un incontro importante dovremo tenerlo a mente".






Questo è un articolo pubblicato il 31-01-2020 alle 16:39 sul giornale del 01 febbraio 2020 - 973 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, vivere pesaro, articolo, Roberto Panaroni, Giancarlo Sacco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfKZ





logoEV