Piano Casa esteso a tutta la Regione. Consentirà di "sanare" alcuni "abusi"

1' di lettura 28/01/2020 - Appena approvata in Consiglio Regionale la Legge finalizzata ad estendere in tutto il territorio regionale la disciplina specifica contenuta nell’art. 3 della legge regionale 25 del 2 Agosto 2017, che attualmente valeva per i soli comuni interessati dagli eventi sismici del 2016 e seguenti.

In pratica, la legge prevede espressamente la possibilità, in tutto il territorio regionale, di considerare gli interventi previsti nel “piano casa”, rilevanti ai fini dell’accertamento di conformità di cui all’art. 36, comma 1 del Testo unico dell’edilizia.

In conclusione, il piano casa regionale potrà, a questo punto, essere utilizzato, anche per i progetti in sanatoria, che riguarderanno opere edilizie “difformi”, realizzate prima dell’entrata in vigore della legge regionale n. 22 del 8 ottobre 2009.

Un notevole passo avanti per consentire a tanti cittadini di “sanare” alcuni “abusi”, di modesta entità, realizzati prima dell’entrata in vigore del piano casa.

Lo dichiara il Vice Presidente del Consiglio Regionale Piero Celani (Forza Italia)


Da Piero Celani
Vice Presidente Consiglio Regionale delle Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2020 alle 15:18 sul giornale del 29 gennaio 2020 - 1178 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, consiglio regionale delle marche, Piero Celani, celani, Vice Presidente Consiglio Regionale delle Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfCe





logoEV
logoEV