M5s: Luigi Di Maio si dimette da capo politico

1' di lettura 22/01/2020 - L'ex leader pentastellato: "Ho protetto il movimento da trappole e approfittatori. Ora il governo deve andare avanti. Io non mollo". In mattinata aveva spiegato le sue intenzioni in un vertice con tutti i ministri 5S. Conte: "Rispetto la sua scelta". A Crimi la reggenza.

L'ormai ex leader del M5S annuncia le sue dimissioni da capo politico. "Questa è una giornata che passerà alla storia", dice Carelli. "E il governo non rischia", aggiunge. Luigi Di Maio arriva sul palco con qualche minuto di ritardo rispetto alle previsioni. "Luigi, Luigi", lo acclamano dalla platea mentre inizia a parlare. Di Maio parte dicendo che renderanno possibile dare una risposta ai cittadini sul territorio. Ma passa, subito dopo, all'annuncio più atteso. "Da oggi inizia il percorso per gli Stati generali del Movimento", premette. "È giunto il momento di rifondarsi. Oggi si chiude un'era. Ho portato a termine il mio compito". Di Maio. E poi pronuncia una frase che la dice lunga sulla situazione di questi ultimi mesi: "I peggiori nemici sono all'interno. Sono quelli che lavorano non per il gruppo ma per la loro visibilità. Ho visto che dopo la notizia delle mie dimissioni il titolo di Atlantia è salito in borsa". Ma aggiunge: "È la prova che i mercati non hanno capito nulla di noi. Mi fido di chi verrà dopo di me. E credo che il governo deve andare avanti. I risultati arriveranno. Abbiamo cinque anni di tempo per cambiare il Paese".






Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2020 alle 22:17 sul giornale del 23 gennaio 2020 - 870 letture

In questo articolo si parla di politica, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfnH


logoEV