Pesaro lancia la candidatura di Marco Silla a presidente regionale Pro Loco

4' di lettura 21/12/2019 - Si è svolta ieri sera, venerdì 20 dicembre, nel salone Aurora del complesso di Sant’Agostino, a Mondolfo, l’assemblea straordinaria del comitato Unpli Pesaro e Urbino.

A partecipare anche i rappresentati dei comitati delle altre province marchigiane, del comitato regionale, il vice presidente del Consiglio regionale delle Marche Renato Claudio Minardi, il sindaco di Mondolfo Nicola Barbieri, il presidente Pro Loco Foster Barbarini. Tra i punti all’ordine del giorno la proposta di istituire la figura di vice segretario del comitato Pesaro e Urbino - approvata all’unanimità dall’assemblea - e il rinnovo del consiglio provincialeUnpli Pesaro e Urbino e del Consiglio Unpli regionale in vista delle elezioni in programma nella primavera 2020.

Temi quanto mai di rilievo in un momento in cui le pro loco marchigiane rivestono un ruolo “insostituibile e inimitabile per il loro essere identità territoriale e anima delle comunità” ha sottolineato Damiano Bartocetti, presidente Pro Loco Pesaro e Urbino, che aggiunge: “Le nuove normative in tema di sicurezza insieme alle necessità che arrivano dal settore turistico, comportano una rivoluzione in termini di offerta di promozione, un maggior impegno e nuove specializzazioni. Sono richieste che spingono le pro loco a strutturarsi e a migliorarsi e ai volontari a prevedere maggiori responsabilità. Per questo è necessario che il direttivo che guiderà il prossimo quadriennio sia compatto, motivato e coinvolto”.

Un requisito condiviso anche da Marco Silla, presidente interprovinciale di Ascoli e Fermo che ieri sera, durante l’assemblea, ha dato la sua disponibilità, raccogliendo l’invito dei presenti a candidarsi come presidente regionale Unpli alle elezioni previste per la primavera: “Siamo chiamati a un impegno crescente,l’identità dei nostri luoghi deve continuare a essere valorizzata dalle Pro Loco, che vogliamo sostenere e guidare nel loro ruolo di collante tra territorio, comunità e istituzioni”.

Un appello ripreso dal direttivo dei volontari di Pesaro e Urbino, tra cui quello di Bartocetti e di Laura Silvestroni, segretario, che hanno confermato la propria apertura a ricoprire l’incarico per il prossimo quadriennio ringraziando “tutti i volontari tra cui quelli del servizio civile guidati dalla responsabile Loredana Caverni. Un grande plauso anche al Prefetto Vittorio Lapolla e alle forze dell’ordine nel sostegno insostituibile alle nostre attività. Siamo pronti a fare squadra per i prossimi anni e confermiamo il nostro impegno a formare un team unito in grado di guidare saldamente le Pro Loco delle Marche”.

A riconoscere il valore delle Pro Loco è stato anche il vice presidente del Consiglio Regionale delle Marche Renato ClaudioMinardi: “Sono custodi della cultura e delle tradizioni locali e svolgono un ruolo fondamentale nella valorizzazione dei territori anche attraverso la promozione dei suoi prodotti tipici. La Regione Marche riconosce il grande lavoro dei volontari: un esercito motivato dalla passione civile e dall’impegno, che sacrifica il proprio tempo libero a beneficio della salvaguardia e della promozione della nostra bellissima Regione. Esempio eclatante è ‘Il Natale che non ti aspetti’ promosso da Unpli provinciale e sostenuto dalla Regione, che auspico possa essere esteso in tutte le Marche. Il successo si sta confermando anche per questa edizione che ha richiamato migliaia di turisti da tutta Italia. Grazie al riconoscimento di Lonely Planet, la ‘Bibbia mondiale delle guide turistiche’ che ci classifica seconda destinazione al mondo, le Marche vedranno un boom di turismo da accogliere e guidare alla scoperta dei suoi tesori. Lo faremo anche grazie al contributo prezioso delle Pro Loco.

E proprio sull’evento natalizio in corso Bartocetti ha concluso: “L’appuntamento di ieri è stato anche un’occasione per fare un primo bilancio de ‘Il Natale che non ti aspetti’ in programma fino all’Epifania 2020 in 18 borghi. L’evento diffuso organizzato dai volontari della provincia sta ottenendo risultati entusiasmanti. Ed è proprio a partire dal successo dell’iniziativa, che sta dimostrando appieno le potenzialità e il lavoro insostituibile delle Pro Loco nell’accoglienza e promozione, che l’assemblea ha sottolineato l’esigenza di un maggior investimento da parte delle stesse ma anche delle istituzioni locali”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-12-2019 alle 01:53 sul giornale del 22 dicembre 2019 - 940 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/beny





logoEV
logoEV