L'Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia di Pesaro festeggia 90 anni

Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia di Pesaro 3' di lettura 10/12/2019 - La Sezione A.N.F.I. (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia) di Pesaro celebrerà il 90° anniversario della sua fondazione il 14 dicembre 2019 con il seguente programma:

1. Ore 09,40 Afflusso del Gonfalone, Labari e Bandiere delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma di Pesaro e delle Sezioni ANFI delle Marche in Via Zongo, 20, sede di questa Sezione, da cui raggiungere, in corteo, il Sacrario dei Caduti (chiesetta di S.Ubaldo).

2. Ore 10,00 – cerimonia presso il Sacrario dei Caduti Deposizione di una corona d’alloro e inaugurazione di una lampada votiva denominata “Luce del tempo” che la Sezione ANFI di Pesaro dona in memoria e onore ai Caduti per la Patria. La lampada, inserita permanentemente nel Sacrario, è un’opera d’arte del famoso artista concittadino Vittorio Livi, finanziata dalla locale Fondazione Cassa di Risparmio. Dopo il rituale taglio del nastro sarà benedetta dall’Arcivescovo Piero Coccia e seguiranno la preghiera per la Patria, il silenzio d’Ordinanza e brani del Coro Pueri Cantores;

3. Ore 10,40 – la cerimonia si trasferisce nel Salone Metaurense (g.c.) Inizierà con l’esecuzione dell’Inno nazionale a cura del Quintetto di ottoni del Conservatorio G. Rossini ed a seguire i saluti del Prefetto Vittorio Lapolla e del Sindaco Matteo Ricci, l’allocuzione del Gen. Luigi Lilliu - presidente della Sezione - e l’intervento del Comandante Provinciale, Col. Simonluca Turriziani. Saranno, inoltre, consegnati alcuni attestati di benemerenza ai soci della Sezione per meriti acquisiti ed in particolare al s.ten. ris.cpl. Nunzio Cirulli ed al M.a.Oronzo Ferilli per la preziosa opera di volontariato che essi prestano, rispettivamente, presso l’AVIS di Fano e la Protezione Civile di Pesaro.

Novant’anni di associazionismo rappresentano un lungo percorso che ha origine in un periodo di particolare sofferenza sociale, caratterizzato dagli strascichi della prima guerra mondiale, che avevano colpito soprattutto le vedove, i mutilati, gli orfani e tante altre persone comunque vittime e bisognose di solidarietà morale e materiale, ricordando che all’epoca la tutela ed il sostegno di cui usufruisce oggi la società erano alquanto marginali.

La storia dell’ANFI s’inquadra in questa tematica, a cui si ispirarono le prime forme di Associazionismo tra militari in congedo, mantenendo vivo il culto dei valori storici del Corpo, il sentimento Patrio e l’onore militare, in assoluta condivisione con i colleghi in servizio e con le Associazioni Combattentistiche d’Arma e similari delle Forze Armate e dei Corpi di Polizia.

In questo clima di fermento innovativo e di sviluppo della sensibilità sociale, i finanzieri in congedo di Pesaro e provincia, costituirono questa Sezione nel 1929, in contemporanea con l’Associazione Nazionale finanzieri in congedo di Roma (sede centrale), che nello stesso anno venne riconosciuta Ente morale.

La Sezione ANFI di Pesaro ha navigato in acque anche tempestose soprattutto per effetto della disastrosa 2^ guerra mondiale, tuttavia, con sacrificio, spirito di corpo e grande umanità, ha sempre assolto e tuttora assolve ai doveri associativi di assistenza e aiuto ai soci e loro familiari; inoltre, collabora con organismi di volontariato e svolge i servizi ausiliari richiesti dalle pubbliche istituzioni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2019 alle 00:22 sul giornale del 11 dicembre 2019 - 1111 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdSF